Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/quattro-astigiani-per-il-videocontestbrindetto-dai-subsonica-56e68a5d2c6881-nkik67ofwficch3bb1gdyzdjqukv7pbawwmob0o4ug.jpg" title="Quattro astigiani per il videocontest
indetto dai Subsonica" alt="Quattro astigiani per il videocontestindetto dai Subsonica" loading="lazy" />
Cultura e Spettacoli

Quattro astigiani per il videocontest
indetto dai Subsonica

Marcello Ferraris, Mattia Cutaia, Andrea Rizzolio, Nicolò Pujia. Sono i quattro giovani astigiani (foto) che partecipano, con un videoclip autoprodotto, al contest che i Subsonica hanno indetto sul

Marcello Ferraris, Mattia Cutaia, Andrea Rizzolio, Nicolò Pujia. Sono i quattro giovani astigiani (foto) che partecipano, con un videoclip autoprodotto, al contest che i Subsonica hanno indetto sul web, in collaborazione con Wired, per la realizzazione del video del nuovo singolo "Lazzaro". «L'idea è venuta ad Andrea -? racconta Nicolò Pujia (il quale si è anche occupato delle riprese del backstage) -? che è un fan di lungo corso dei Subsonica e appena ha saputo del contest ci ha subito contattati. Lui è un fotografo e per partecipare al progetto aveva bisogno di videomaker: siamo molto amici, collaborare è stato quasi istintivo. Il tutto è nato come l'idea di quattro amici che si ritrovano per creare qualcosa di bello -? prosegue Pujia -? Ci siamo incontrati quest'estate e abbiamo deciso di buttare giù il soggetto e svilupparlo».

Il contest premierà secondo due criteri: il video più visualizzato e quello più bello a giudizio di una giuria selezionata dalla band. «Il nostro obiettivo -? aggiunge Pujia ?- è di vincere nella seconda categoria, motivo per il quale abbiamo lavorato ispirandoci a film importanti, grazie all'aiuto di Marcello, che è un grande appassionato di cinema, e a tecniche di ripresa, fotografia e montaggio che potessero apportare un reale valore aggiunto al prodotto finito».

Nella scrittura del soggetto ogni cosa ha un significato che si rifà al senso della canzone. Dice ancora Nicolò: «Abbiamo cercato di giocare sul concetto di "risveglio": il protagonista (Andrea Cerrato, frontman dei Cockoo -? ndr) si alza al mattino ma in realtà è come se fosse morto dal punto di vista cerebrale perchè continuamente distratto dal suo telefonino e dal mondo virtuale che questo rappresenta. La coprotagonista -? continua -? è la ragazza (Chiara Burroni -? ndr) che cerca di svegliarlo. A ostacolarli c'è la società di oggi, rappresentata da ragazzi e ragazze che, camminando con lo sguardo fisso ai display dei propri smartphone, intralciano l'incontro tra i due protagonisti». Il clip, visionabile sulla pagina YouTube di Nicolò Pujia sotto l'hashtag #lazzaro, è stato girato in low budget tanto che i quattro hanno dovuto arrangiarsi costruendo da soli alcuni mezzi per le riprese in movimento. Il risultato finale è un ottimo prodotto indipendente che speriamo possa portare ai "nostri" l'interesse da parte dei Subsonica.

Luca Garrone

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale