La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Quattro autori astigiani ammessi alla Fiera internazionale del libro di Francoforte
Cultura e spettacoliAsti -

Quattro autori astigiani ammessi alla Fiera internazionale del libro di Francoforte

Annunciati i titoli dei cinque libri pubblicati da Letteratura Alternativa Edizioni che accederanno al salone dal 16 al 20 ottobre

Letteratura Alternativa Edizioni

Domenica scorsa, nella sede della casa editrice astigiana Letteratura Alternativa Edizioni, sono stati svelati i titoli dei libri selezionati per accedere, dal 16 al 20 ottobre, alla Fiera internazionale del libro di Francoforte. Tra le più grandi e importanti al mondo, è un appuntamento riservato a operatori del settore che, lo scorso anno, ha registrato oltre 286mila visitatori.
L’evento è stato presentato da Pablo Toussaint – scrittore, poeta, pittore, docente di metodi di scrittura avanzata, con al suo attivo importanti collaborazioni, attestati e premi – insieme a Romina Tondo, fondatrice della casa editrice. Insieme a loro lo scenografo e pittore astigiano Ottavio Coffano; Mauro Crosetti, che ha letto brani degli otto libri candidati (sei scritti da autori astigiani) ad essere presenti alla fiera; il Maestro Leonard Plumbini, perfetto intermezzo con il suo violoncello.
E’ stata una cerimonia ricca di emozione e attesa, una serata che è volata nella sala gremita, accompagnata da varie forme di arte: i quadri di Pablo T (appunto Pablo Toussaint) alla parete, le parole lette da Mauro Crosetti e le note di “Yesterday”, “My way”, “Imagine”, “Fragile” e “Amar pelos dois” eseguite da Leonard Plumbini.
«Asti era una città ricca di pittori e musicisti – ha esordito Ottavio Coffano – ma con uno spazio vuoto, quello degli scrittori. Oggi rincuora vederne tanti».

I libri selezionati

Poi Romina Tondo ha letto gli otto titoli proposti al giudizio dei distributori italiani e poi della commissione della Fiera internazionale del libro: “Incroci” di Francesco Landi (autore di Venezia), “Verrà qualcuno a salvarti – edizione 2019” di Pablo T (Asti), “Il silenzioso dolore dell’anima” di Mauro Crosetti (Asti), “Come farfalle sull’acqua” di Monica Tedeschi (Asti), “In principio fu Demostene – poi arrivò lei” di Laura Binello (Asti), “Nelle tasche di un amore” di Alberto Oliveri (Genova), “Deliri tascabili” di Roberto Portinari (Asti) e “Il prossimo bersaglio sarai tu” di Roberto d’Angelo. Di questi otto libri editi da Letteratura Alternativa, quelli selezionati dalla commissione della Fiera internazionale del libro andranno a completare la rosa dei 530 autori che rappresenteranno l’Italia.
«Arrivare fin qui – ha commentato Romina Tondo rivolta ai suoi otto autori – è comunque stata una cosa grande».
Una bella cerimonia dove ogni autore ha regalato un po’ di sé, raccontando la propria urgenza di scrivere o aneddoti relativi agli elaborati.
«Una serata tutta nostra», l’ha definita Pablo T. E sicuramente lo è stata, fino a quando i brani da leggere sono terminati, il violoncello è stato adagiato a terra e Romina Tondo ha aperto la busta con i titoli selezionati. «Sono cinque», ha annunciato guardandosi intorno. E come una provetta giocatrice di poker li ha spillati uno a uno, piano piano: “Incroci” di Francesco Landi, “Verrà qualcuno a salvarti” di Pablo T, “Il silenzioso dolore dell’anima” di Mauro Crosetti, “Deliri tascabili” di Roberto Portinari e “Il prossimo bersaglio sarai tu” di Roberto D’Angelo (un Veneziano e quattro Astigiani). A quel punto la serata è stata di tutti.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente