Mostra Racconti a collage Guglielminetti
Cultura e Spettacoli
Arte

“Racconti a collage”, nuova mostra dedicata a Guglielminetti

Sarà visitabile dal 29 gennaio al 13 marzo, nella sede della Fondazione intitolata allo scenografo, grazie ad una donazione di Giuseppe Orlandi

Sarà visitabile da sabato 29 gennaio, presso la Fondazione Eugenio Guglielminetti in corso Alfieri 375 ad Asti, la mostra “Eugenio Guglielminetti. Racconti a collage”, terzo allestimento dedicato al centenario del noto scenografo e costumista astigiano (1921-2006).
Forbici e carta, inchiostro e pastelli sono abituali strumenti nella rappresentazione narrativa di Eugenio Guglielminetti, durante le pause libere da impegni scenografici ed espositivi. Le sequenze a collage e a tecnica mista documentano emozioni vissute in viaggio, frammenti fotografici di centri urbani europei o paesaggi familiari. Lo spazio diviene poi, a tavolino, un’immagine fantastica, su cui i ritagli di carta e gli interventi cromatici compongono la trama narrativa, ironica, allusiva, accostando colori e tonalità in forme reali, figure, oggetti, come appunti e simboli della memoria.

L’allestimento

L’allestimento presenta il duplice itinerario narrativo concepito dallo scenografo negli anni Novanta, con le tavole originali eseguite a collage per il “Carro volante”(1991) ed alcune tecniche miste per “Viaggio a Metropolis” (1995). Le preziose opere, donate da Giuseppe Orlandi per celebrare il centenario del Maestro, rivelano la versatilità di Eugenio Guglielminetti, sperimentatore di linguaggi espressivi, tra cui anche l’invenzione di sceneggiature per immagini amate dal pubblico e collezionate dagli estimatori.
Saranno esposti anche il volume “Il Carro volante” (Edizioni All’Insegna del Lanzello, Costigliole d’Asti 1991), selezionato dal Fondo Graziella e comm. Giuseppe Nosenzo donato da Graziella Martinengo Nosenzo in memoria del consorte, accanto ad esemplari della cartella grafica “Immagini per una favola” ed edizioni di “Viaggio a Metropolis”( Edizioni Lindau, Torino 1995) dal Fondo Giuseppe Orlandi.

Orari

La mostra, a cura di Marida Faussone e Giuseppe Orlandi, sarà visitabile fino al 13 marzo con il seguente orario: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19, sabato e domenica su prenotazione al 388/1640 915 o all’indirizzo: prenotazioni@fondazioneastimusei.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo