Sagre invernali, musica dal vivo, commedie teatrali: via al sabato astigiano
Cultura e Spettacoli

Sagre invernali, musica dal vivo, commedie teatrali: via al sabato astigiano

Dubbi su cosa fare questo sabato? Semplice: seguite la nostra agenda. Perchè la scelta è piuttosto ampia con appuntamenti di ogni tipo distribuiti tra Asti e paesi della provincia. Partiamo dal

Dubbi su cosa fare questo sabato? Semplice: seguite la nostra agenda. Perchè la scelta è piuttosto ampia con appuntamenti di ogni tipo distribuiti tra Asti e paesi della provincia. Partiamo dal capoluogo dove, nella struttura dell'Enofila, va in scena l'ultimo dei cinque weekend del "Festival delle sagre invernali". Fino a domenica a pranzo le pro loco di Cellarengo, Sessant, Santa Caterina di Rocca d'Arazzo, Refrancore, Montechiaro e Casabianca propongono le proprie specialità gastronomiche. Dalle tinche in carpione alla carne cruda all'astigiana, dai fagioli buoni con cotica e zampino agli agnolotti al sugo di carne, dal risotto con tartufo alla trippa calda con cipolle fino al salame dolce e alla torta di ricotta, il tutto ovviamente accompagnato dai vini Doc e Docg del territorio selezionati per l'occasione. Al Diavolo Rosso, invece, musica blues rock dalle tinte noir con i Bachi Da Pietra.

Passando ai paesi è possibile optare per la rassegna di concerti di musica classica "Concerti sotto la luna" al Teatro Comunale di Costigliole dove si esibisce l'Orchestra del conservatorio di Alessandria diretta da Paolo Ferrara e con solista Ermanno Brignolo. All’Enoteca Regionale di Canelli (corso Libertà 65) prosegue fino a domenica la mostra “I colori del ricordo” con le opere del pittore e poeta Franco Asaro, scomparso lo scorso mese di gennaio. E sempre nella città spumantiera si può fare una capatina al circo della compagnia Bellucci-Mario Orfei che ha da qualche giorno installato i suoi tendoni in piazza Unione Europea con animali esotici, spettacolari pezzi di bravura circense, gli immancabili clown e l’attrazione dell’”Uomo di gomma”.

A Nizza l'appuntamento più importante è quello con l'ultimo concerto della rassegna "Visionaria", chiusa questa sera con il cantautore Francesco Baccini in onore del quale la serata è stata intitolata “Le donne di Modena fanno da mangiare, sanno cucinare, odiano stirare e san far l’amore”. Al Teatro Civico di Moncalvo va in scena la briosa e poco rappresentata (in Italia) commedia "Coppie scoppiate" di D. Benfield con Marina Occhiena, Margherita Fumero, Giorgio Caprile, Alessandro Marrapodi, Annalisa Povia e Antonio Sarasso per la regia di Giorgio Caprile. Infine, tornando ad Asti, si presenta presso l'associazione culturale "Il magazzino delle idee" (piazza San Martino) il libro "Anna, mia madre" con Barbara Serra.

Per tutti gli appuntamenti di questa giornata (e non solo) è possibile consultare la nostra agenda "Dove vado?".

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo