Comparse
Cultura e Spettacoli
Televisione

Teatro Alfieri, riprese in corso per la serie televisiva “Lidia”

Ispirata alla prima donna avvocato italiana, vede come attrice protagonista Matilda De Angelis. Impegnate 190 comparse astigiane e torinesi

Il Teatro Alfieri di Asti traformato in set per un giorno. Oggi, infatti, come si può notare dai camion posteggiati in piazza Alfieri e dal “movimento” nei pressi del teatro, si sta svolgendo una intensa giornata di riprese per la serie televisiva in costume “Lidia”, che andrà in onda nel 2022. Comprensiva di sei puntate, è prodotta dalla società “Groenlandia” fondata da Matteo Rovere (che è anche il regista) e Sidney Sibilia. E’ ambientata in Piemonte a fine Ottocento ed è liberamente ispirata alla figura della valdese Lidia Poët, nata nel 1855 a Traverse di Perrero (To), prima avvocato donna italiana iscritta all’Ordine professionale.

Protagonisti Matilda De Angelis ed Eduardo Scarpetta

Ad intepretare la protagonista l’attrice Matilda De Angelis, che si sta affermando in ambito cinematografico a livello internazionale per aver recentemente assunto ruoli di rilievo (tra cui la partecipazione alla miniserie “The undoing – Le verità non dette” con Nicole Kidman e Hugh Grant) e che lo scorso marzo ha partecipato alla prima serata del festival di Sanremo in qualità di co-conduttrice al fianco di Amadeus.
Al suo fianco Pier Luigi Pasino ed Eduardo Scarpetta, pronipote del commediografo napoletano di cui porta il nome e interprete di Renato Carosone nel film “Carosello Carosone” del regista astigiano Lucio Pellegrini.
Impegnate 190 comparse, astigiane e torinesi, tra cui 20 musicisti dell’Orchestra sinfonica di Asti e la Compagnia Balletto di Torino fondata da Loredana Furno, vedova del regista astigiano Massimo Scaglione. Le scene, infatti, si rifanno ad uno spettacolo girato a teatro a fine Ottocento, tanto che l’Alfieri è stato “rivoluzionato” smontando le poltrone per renderlo compatibile con le caratteristiche del tempo.
Le altre riprese verranno effettuate in altre località del Piemonte, principalmente a Torino.

Il protocollo di intesa

A favorire la scelta del Teatro Alfieri per le riprese il recente protocollo d’intesa firmato tra il Comune di Asti e la Film Commission Torino Piemonte diretta da Davide Bracco, volto a favorire la presenza di produzioni televisive e cinematografiche ad Asti, considerata appetibile da questo punto di vista. Soddisfatto il sindaco Maurizio Rasero: “Il protocollo di intesa – commenta – ha dimostrato in questo caso di non essere solo una dichiarazione di intenti, in quanto in poco tempo ha portato risultati concreti”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail