Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/un-turismo-diversobrse-ne-parla-con-ethica-56e68a9edec141-nkik3yubkofom0cqf2ih0jrwnpnatqedxsix17zzpk.jpg" title="Un turismo diverso?
Se ne parla con Ethica" alt="Un turismo diverso?Se ne parla con Ethica" loading="lazy" />
Cultura e Spettacoli

Un turismo diverso?
Se ne parla con Ethica

E' oggi, giovedì, alle 17.30 al Polo universitario di Asti, il nuovo appuntamento con Ethica. Protagonista dell'incontro, dal titolo "L'etica del viaggiatore" e aperto a tutti,

E' oggi, giovedì, alle 17.30 al Polo universitario di Asti, il nuovo appuntamento con Ethica. Protagonista dell'incontro, dal titolo "L'etica del viaggiatore" e aperto a tutti, il professor Claudio Visentin, docente di Storia del turismo e gestione dei beni culturali presso l'Università della Svizzera Italiana di Lugano. Visentin scrive di viaggi e turismo per l'inserto domenicale del "Sole24Ore" ed è il fondatore della "Scuola del viaggio", un'associazione nazionale di turismo responsabile, che promuove una concezione e una pratica del viaggio più creative e responsabili. Ha pubblicato con Andrea Bocconi "In viaggio con l'asino" (Guanda).

«Può sembrare stravagante parlare di un'etica dei viaggiatori -? anticipa il professore -? e infatti il tema è raramente trattato. Generazioni di viaggiatori di ogni Paese hanno ricercato nei viaggi una nuova libertà, la possibilità di vivere vite diverse, d'indossare maschere a proprio piacimento, a volte senza cogliere quali conseguenze questi comportamenti avessero sulle società che li accoglievano. Questi spazi di licenza tuttavia si fanno sempre più stretti in una società globale e interconnessa, dove vicino e lontano si declinano in forme inedite».

l.g.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale