La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Valter Malosti porta all’Alfieri un inedito “Misantropo”
Cultura e spettacoli, Tempo libero Asti -

Valter Malosti porta all’Alfieri un inedito “Misantropo”

Martedì 4 febbraio lo spettacolo tratto dalla commedia di Molière inserito nella stagione teatrale

Martedì in scena “Molière / Il Misantropo”

Continua la Stagione del Teatro Alfieri, realizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.
Martedì 4 febbraio, alle 21, andrà in scena “Molière / Il Misantropo”, uno spettacolo di Valter Malosti (versione italiana e adattamento di Fabrizio Sinisi e Valter Malosti). In scena, oltre a Valter Malosti, Anna Della Rosa, Sara Bertelà, Edoardo Ribatto, Roberta Lanave, Paolo Giangrasso, Matteo Baiardi e Marcello Spinetta.

Lo spettacolo

Valter Malosti, dopo il grande successo della sua rilettura de “La scuola delle mogli”, torna ad affrontare Molière, e lo fa proponendo al pubblico un Misantropo del tutto inedito. L’Alceste di Malosti è un filosofo, un nero buffone, un folle estremista del pensiero, che assume in sé anche le risonanze più intime e strazianti del dramma molieriano, senza rinunciare alla sottile linea comica, al fuoco farsesco che innerva il protagonista. Accanto a lui, nella parte di un’inedita Célimène, Anna Della Rosa, ammirata anche al cinema nel film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, insieme a un cast di alto livello: Sara Bertelà, Edoardo Ribatto, Roberta Lanave, Paolo Giangrasso, tra gli altri.
Il testo classico viene qui messo a reazione con un altro grande capolavoro molieriano, quel “Don Giovanni” di cui il Misantropo diventa la tavola rovesciata e complementare, l’immaginario prologo della dissoluzione.
Lo spettacolo viene a proporsi quindi come un lucido saggio sul desiderio e l’impossibilità di esaudirlo, sul conflitto tra uomo e donna, uomo e società, uomo e cosmo.
Biglietti: 21 euro (16 euro loggione). Per informazioni e prenotazioni: 0141/399057.

Articolo precedente
Articolo precedente