Vita e opere di Oscar Wildenel monologo musicato con Guidi
Cultura e Spettacoli

Vita e opere di Oscar Wilde
nel monologo musicato con Guidi

"Soli in scena", dice il titolo del ciclo di spettacoli nel cartellone del Teatro Alfieri. In realtà "Oscar" non sarà il solito monologo: atteso martedì alle 21 sul palco

"Soli in scena", dice il titolo del ciclo di spettacoli nel cartellone del Teatro Alfieri. In realtà "Oscar" non sarà il solito monologo: atteso martedì alle 21 sul palco cittadino, lo spettacolo diretto da Massimo Popolizio vedrà l'attore Gianluca Guidi impegnato su un testo che riporta in vita la figura di Oscar Wilde.

Lo scrittore di origine irlandese sarà omaggiato attraverso quello che gli autori definiscono "un one man show di stampo anglosassone, che ne riconsegna agli spettatori lo spirito e lo humour quasi come fosse un moderno comico, senza rinnegarne l'eleganza e il genio". Due gli elementi di questa produzione che generano aspettative: da un lato le scenografie, in apparenza una scatola vuota, ma che si rivela uno spazio scenico sorprendente e in continuo cambiamento. Dall'altro le musiche, composte appositamente dal Maestro Germano Mazzocchetti, autore di colonne sonore per il cinema e la tv.

«L'uomo Wilde e la sua ricchissima produzione letteraria vengono costruiti e montati secondo un disegno emotivo e immaginifico -? spiega il regista -? dove il signore degli aforismi, lo scrittore delle favole raffinate, dei testi teatrali più rappresentativi della società inglese di fine ottocento, si racconta in prima persona. I testi meno noti, dalle esperienze fatte in America raccontate in un esilarante reportage letterario, alle lettere private, passando per lo scandalo del processo che lo scrittore dovette subire e che lo condannò a una umiliante e dolorosa reclusione nel carcere di Reading, si alternano a canzoni composte su testi di famosi poeti dell'epoca originalmente musicate per questo spettacolo che potremmo definire una "operino".»

Guidi si cimenta con questa prova d'attore che è per lui un cambio di rotta, dopo venticinque onorati anni di palcoscenico divisi tra commedia musicale, commedia brillante, le regie e i suoi concerti nei festival jazz e nei club. Biglietti 18 euro, loggione 13 euro.

e.p.r.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo