Weekend di note al Diavolo RossoMot Low e blues, poi i Comitiva
Cultura e Spettacoli

Weekend di note al Diavolo Rosso
Mot Low e blues, poi i Comitiva

Il Diavolo Rosso dà il via al weekend questa sera (venerdì ore 21) con il ritorno “a casa” dei Mot Low. Il quartetto astigiano sale sul palco di piazza San Martino per proporre il proprio

Il Diavolo Rosso dà il via al weekend questa sera (venerdì ore 21) con il ritorno “a casa” dei Mot Low. Il quartetto astigiano sale sul palco di piazza San Martino per proporre il proprio garage–punk, rilettura del tutto personale di suoni codificati negli anni ‘60 e ‘70 sulle derive più sporche e scorbutiche del rock. E non potrebbe essere altrimenti, considerato che il nome stesso del gruppo è la traduzione di un’espressione inglese che significa “battute di bassa lega”: i Mot Low sono «i migliori dei peggiori», per dirla con loro stessi. Foga, frastuono, testi in italiano diretti e taglienti sono le linee guida della band che, con la formazione voce–chitarra–basso–batteria, ha già dato alle stampe gli Ep “Potevamo Farlo Più Veloce” e “Musicismo” e l’album “Il Ritorno Della Mezza Stagione”. La scaletta che i quattro presentano al Diavolo Rosso riprende molti dei loro brani originali e qualche cover a sorpresa.

Domani, sabato (ore 21), le luci saranno puntante sul neonato complesso astigiano Blues Gang Bang e il suo repertorio di classici dagli anni ‘50 ad oggi rivisitati in chiave rock, mentre domenica torna la formula “apericena a buffet + musica dal vivo”. A partire dalle 19.30 infatti verrà servito un aperitivo con ricco buffet (prima consumazione 7 euro) e, dalle 21, spazio ai Comitiva, progetto musicale nato negli anni ‘90 nel solco del folk rock e nel quale cantava inizialmente Danilo Sacco (ex voce dei Nomadi) poi sostituito da Iano Nicolò. La band ha all’attivo centinai di concerti in tutta Italia ed è attualmente al lavoro su un nuovo album di inediti. Info www.diavolorosso.it

l.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo