La Nuova Provincia > Economia e scuola > Alunni delle elementari alla scoperta dell’artigianato e della creatività
Economia e scuolaAsti -

Alunni delle elementari alla scoperta dell’artigianato e della creatività

Sono circa 350 i bambini impegnati nell'attività legata al progetto "Italia Bellissima" dell'architetto Andrea Capellino

Il progetto

Sono circa 350 gli alunni astigiani impegnati nel progetto “Alla scoperta di… Italia Bellissima”. Ovvero, l’attività scolastica legata al progetto “Italia Bellissima” dell’architetto Andrea Capellino, che ha lo scopo di scoprire, promuovere e diffondere le migliori produzioni artigianali legate all’architettura.
Nata un anno fa da un’idea condivisa tra l’architetto Patrizia Brusco e la maestra Daniela Bonfante della scuola elementare Baussano, l’attività per le scuole si è concretizzata dallo scorso ottobre con un serie di lezioni che coinvolgono 16 classi delle scuole elementari Salvo D’Acquisto, Baussano e Cagni.

L’attività a scuola

I bambini, circa 350, sono seguiti dall’architetto Brusco con i colleghi Elena Maioglio e Sergio Massone. Insieme hanno iniziato un percorso alla scoperta dell’artigianato italiano e dei concetti di bellezza e di creatività. Dagli ambienti della casa ai materiali (in particolare argilla, tessuti, legno e vetro), i bambini hanno accolto con entusiasmo le attività manuali (creazione di collage, mosaici e oggetti vari) che porteranno alla realizzazione di una mostra alla fine dell’anno scolastico.
Non solo: il libro “Italia Bellissima”, pubblicato dall’architetto Capellino nel 2018, avrà una parte speciale nel progetto delle scuole. Una classe della Baussano, infatti, ha in cantiere la seconda parte della pubblicazione. L’obiettivo del lavoro è integrare tutte le culture e le tradizioni diverse presenti all’interno della classe. La storia è pronta e i disegni saranno completati entro la primavera, per poi diventare uno stampato verso l’estate.

Italia Bellissima

Da ricordare che “Italia Bellissima” è anche un movimento di pensiero che, oltre all’artigianato di alta qualità, abbraccia l’architettura e l’arte insieme a tutte le discipline a esse legate. Lo scopo è di mantenere viva la passione per il “fatto bene”, per il saper fare italiano e per l’idea che diventa materia e bellezza. Il progetto è sostenuto da un network delle migliori aziende italiane del settore dell’edilizia e dell’interior design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente