La Nuova Provincia > Economia e scuola > Artom di Canelli: 4 studenti su 5 trovano lavoro appena diplomati
Economia e scuolaCanelli e sud -

Artom di Canelli: 4 studenti su 5 trovano lavoro appena diplomati

Il dato emerge da una ricerca statistica eseguita dagli stessi ragazzi che stanno frequentato l'istituto sui questionari compilati da ex studenti

Studio condotto dagli studenti

L’82% dopo il diploma ha trovato lavoro, l’11% ha proseguito gli studi e solo il 7% è senza occupazione. Macrodati che fotografano le potenzialità di una scuola, l’Artom, capace di creare occupazione e professionalità. Indicazioni che emergono da uno studio condotto dagli alunni della classe terza del corso di meccanica, meccatronica e energia (l’altro percorso è manutenzione e assistenza tecnica) in collaborazione con Randstad. Assistiti dai tutor Francesco Pantano, insegnante, e Laura Origlia, della società di consulenza, gli studenti (nella foto uno di loro, Stojmenosky, presenta i risultati) hanno invitato alla compilazione di un questionario i diplomati tra il 2014 e il 2018. Abbandonati i desueti supporti cartacei si sono affidati ai moderni mezzi di comunicazione, dalla mail a facebook e whatsapp con un formulario di diciotto domande.

Bacino canellese

Dall’analisi del flusso di informazioni emerge che il 33% di chi frequenta l’istituto ha frequentato le scuole medie di Canelli, il 28% a Nizza e il 14% a Santo Stefano Belbo. Seguono Incisa Scapaccino, Mombercelli, Castagnole Lanze sino alla Langa di Cravanzana e all’acquese Bistagno. Un corso di studi scelto perché piace al 56% degli intervistati, il 16% è stato motivato da “influenze esterne” e il 22% dagli sbocchi lavorativi. Tant’è che l’82% dei diplomati già lavora.
Sorprendenti le tempistiche con le quali i neo diplomati si sono inseriti nel mondo produttivo, in aziende del Distretto industriale della Valle Belbo (l’,81% di chi ha risposto al questionario). Il 25% di questi, infatti, ha trovato lavoro appena una settimana dopo aver presentato il curriculum, il 31% entro un mese e il 41% in meno di tre mesi. Solo il 3% ha aspettato circa un anno prima di trovare un’occupazione.

L’11% ha proseguito gli studi universitari

Scuola che fornisce importanti supporti per chi vuol proseguire gli studi. Il Politecnico è stato scelto dal 57%, il 29% l’Ifts e il 14% altri corsi universitari. Consigliereste la scuola ad altri giovani? era l’ultima domanda. Ebbene, il 96% dei diplomati oggetto dell’indagine non sola la consigliano ma opterebbero per la stessa scelta “se potessero tornare indietro nel tempo”. Non è un mistero, infatti, che le aziende del settore del packaging guardino con interesse alla all’Artom come fucina professionale. Prova ne sia la consegna delle borse di studio annuali promosse da industrie dell’enomeccanica a favore degli studenti che più si sono distinti nelle materie di insegnamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente