La Nuova Provincia > Economia e scuola > BCube, da domani lo sciopero dei lavoratori ad oltranza
Economia e scuola Villafranca - Villanova -

BCube, da domani lo sciopero dei lavoratori ad oltranza

Proclamato dalla Cgil - dopo la mancata chiusura dell'accordo del contratto di servizio con FCA - in difesa di 210 posti di lavoro

Da domani sciopero alla BCube

Da domani (lunedì) è sciopero per i lavoratori della BCube, l’azienda di Villanova d’Asti specializzata in logistica integrata. A proclamarlo la Cgil, insieme alle categorie Fillea e Filt, dopo che venerdì sera, contrariamente alle aspettative, non si è chiuso il contratto di servizio tra BCube e il gruppo automobilistico FCA (Fiat Chrysler Automobiles). Parliamo di un importante appalto – una delle due commesse su cui lavora il sito villanovese – che scade il 30 giugno e riguarda circa 210 lavoratori (sui 358 totali). I quali, se non venisse rinnovato, rischiano il posto di lavoro.
Come emerso ad inizio maggio dalle parole dei vertici BCube, che hanno informato della questione la Cgil, essendo a rischio numerosi posti di lavoro, la trattativa con FCA sull’appalto per la gestione logistica è cominciata con difficoltà fin dall’inizio. Ultimamente, però, di fronte agli esponenti politici locali riuniti in Prefettura lunedì scorso, era emerso che la trattativa era arrivata a buon punto e, nella giornata di venerdì 19 giugno, si sarebbe chiuso al 90% il contratto.
Giovedì scorso, tuttavia, in occasione di un incontro avvenuto in videoconferenza con l’Assessorato regionale al Lavoro, la BCube ha comunicato che erano insorte delle difficoltà che avevano fatto scendere drasticamente le percentuali di possibilità di chiusura della trattativa. Sempre nella serata di giovedì sembrava però che fossero state superate, tanto che era tornato l’ottimismo. Il giorno successivo il confronto è dunque ripreso, ma senza giungere ad una conclusione, con un nuovo rinvio per il rinnovo della commessa.

Le richieste del sindacato

Data la situazione, unitamente alla Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) della Logistic Operation, la Cgil ha deciso che, mancando pochissimi giorni alla scadenza della commessa, “non è più tempo di aspettare”. Per questo è stato dichiarato lo sciopero ad oltranza per tutto il personale impegnato nel sito villanovese della BCube. Nello specifico, domani (lunedì), dalle 5.30, ferma restando l’astensione dal lavoro, si terranno assemblee a tutti i turni per informare il personale sullo stato delle trattative; martedì 23 giugno si terrà una manifestazione davanti agli uffici di FCA a Torino al mattino e di fronte al Consiglio regionale del Piemonte al pomeriggio. Infine mercoledì 24 giugno si terrà una manifestazione con sit in sotto la Prefettura di Asti.
In tale contesto le richieste del sindacato non cambiano. “In primo luogo – afferma Luca Quagliotti, segretario generale provinciale Cgil – chiediamo la conferma dell’appalto, con la garanzia del mantenimento di tutti e 210 posti di lavoro. Quindi la sua durata triennale e la garanzia della clausola sociale da inserire nei prossimi contratti di FCA”.