La Nuova Provincia > Economia e scuola > Mercoledì il primo salone astigiano per chi cerca lavoro
Economia e scuolaAsti -

Mercoledì il primo salone astigiano per chi cerca lavoro

Al Polo universitario, oggi e domani, l'evento dedicato all'orientamento post diploma e all'incontro tra domanda e offerta di occupazione

Il salone “Iolavoro”

Due giornate dedicate alla formazione e al lavoro. E’ il programma della prima edizione provinciale del salone “Iolavoro”, presentata venerdì scorso in Municipio, che si terrà oggi (martedì) e mercoledì 13 febbraio dalle 9.30 alle 17.30 al Polo universitario astigiano di piazzale De André.
L’evento, promosso dalla Regione Piemonte grazie alle risorse del Fondo sociale europeo, è organizzato dal Comune di Asti con il coordinamento dell’Agenzia Piemonte Lavoro, in collaborazione con il consorzio Astiss che gestisce il Polo universitario astigiano, la Camera di Commercio e l’Ufficio scolastico territoriale.

Il programma

Oggi (martedì), la giornata sarà riservata all’orientamento degli studenti per la scelta dei percorsi formativi post diploma. Saranno presenti gli stand di università di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia, oltre che degli Istituti Tecnici Superiori (ITS) e delle Agenzie formative del territorio, in modo da presentare ai giovani le opportunità di formazione più innovative. Parteciperà, con uno spazio in entrambe le giornate, anche Obiettivo Orientamento Piemonte, il progetto della Regione che gestisce e coordina le diverse azioni di orientamento sul territorio.
Domani (mercoledì) si terrà invece la giornata dedicata alle persone che cercano lavoro.
Saranno presenti 62 aziende e agenzie per il lavoro con le loro offerte. Per chi cerca lavoro l’iscrizione online sul sito web www.iolavoro.org (aperta fino al giorno stesso dell’evento, mercoledì) consente di accedere a molte opportunità, tra cui quella di incontrare le aziende con la formula dei colloqui ad accesso libero e con l’elevator pitch (brevi presentazioni della durata complessiva di 20 minuti, di cui 10 a disposizione dell’azienda e 10 del candidato). Sarà inoltre possibile assistere a workshop e seminari su argomenti quali le modalità di sostenere un colloquio di lavoro, scrivere un curriculum vitae efficace, ricevere informazioni per lavorare all’estero e suggerimenti per creare un’impresa grazie al programma regionale Mip – Mettersi in Proprio.
Alle 10, poi, sarà anche dato spazio ai saluti istituzionali con l’assessore Gianna Pentenero, il direttore di Agenzia Piemonte Lavoro Claudio Spadon, il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore comunale Marcello Coppo.
In entrambe le giornate, infine, si parlerà del vademecum “Lavoro e Parità” – Una bussola per genitori, lavoratori e datori di lavoro” in occasone dei workshop tenuti dalla Consigliera di parità di Asti, Chiara Cerrato, dal funzionario di vigilanza Inps Asti Salvatore Bullara e dal direttore dell’Ispettorato territoriale del Lavoro di Asti – Alessandria Sergio Fossati.
L’ingresso alla manifestazione, in entrambe le giornate, è libero e gratuito.

Le parole dell’assessore Gianna Pentenero

«Dopo l’edizione regionale di fine ottobre a Torino e le cinque edizioni provinciali ospitate a novembre – sottolinea l’assessore regionale Gianna Pentenero – “Iolavoro” approda per la prima volta anche ad Asti. Lo fa con una formula che consente di mettere a disposizione dei giovani, e non solo, tutte le opportunità di formazione e lavoro presenti sul territorio. Si tratta di un’iniziativa, di cui siamo molto soddisfatti, che permette di valorizzare l’importante ruolo dell’orientamento e la fondamentale attività di incrocio tra domanda e offerta di lavoro».

La divisione tra le due giornate

A spiegare il calendario degli eventi Claudio Spadon, direttore dell’Agenzia Piemonte Lavoro, Ente strumentale della Regione cui fanno capo i Centri per l’impiego in Piemonte.
«La prima edizione territoriale di Asti – spiega – porta con sé una sperimentazione su due giornate. La prima dedicata esclusivamente alla formazione e la seconda all’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Il Centro per l’impiego di Asti sarà presente con i suoi operatori nell’area istituzionale, portando le proprie offerte di lavoro e mettendo a disposizione i suoi servizi di informazione e consulenza, come lo spazio S.O.S. CV per la redazione del curriculum vitae».

Gli obiettivi del Comune di Asti

Soddisfatti dell’iniziativa anche il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore comunale al Lavoro Marcello Coppo. «Il lavoro – spiegano – è uno degli obiettivi principali di questa Amministrazione».
«Poche settimane fa è stato firmato il protocollo d’intesa per la gestione di servizi di accompagnamento al lavoro tra il Comune di Asti e l’Agenzia Piemonte Lavoro/Centro per l’impiego di Asti. Ora proponiamo il salone “Iolavoro”. E questo perché vogliamo creare le basi per migliorare al massimo il rapporto tra offerta e domanda di lavoro. L’obiettivo da perseguire è quello di rendere Asti una città accogliente nei confronti delle attività produttive e di chiunque voglia creare sviluppo sul territorio».
Al riguardo Coppo ricorda gli strumenti più immediati per cercare di raggiungere questi risultati. «Innanzitutto – afferma – già questa settimana ho in programma l’incontro con i vertici degli ordini professionali dei geometri, degli ingegneri e degli architetti per confrontarci su come semplificare l’iter delle aziende che vogliono atterrare sul territorio comunale. Nel frattempo ricordo che, sempre per il medesimo scopo, è in corso la riorganizzazione degli uffici a livello di Urbanistica e Sportello unico».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente