La Nuova Provincia > Economia e scuola > Prevenzione del cyberbullismo, giovedì il convegno rivolto a studenti e genitori
Economia e scuola Asti -

Prevenzione del cyberbullismo, giovedì il convegno rivolto a studenti e genitori

Organizzato dall'istituto Artom, vedrà tra i relatori anche Elena Ferrara, promotrice e prima firmataria della legge 71 del 2017

Si parla di prevenzione del cyberbullismo

E’ in programma giovedì 30 gennaio, dalle 15 all’istituto Artom di via Romita 42, il convegno “La scuola al centro della prevenzione contro il cyberbullismo”.
«L’incontro, rivolto a genitori, docenti e studenti delle scuole astigiane – spiega il dirigente scolastico dell’Artom, Franco Calcagno – è stato promosso dal nostro istituto con una finalità preventiva nei confronti di un tema scottante e molto attuale, che verrà ricordato in tutta Italia il 7 febbraio in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo. L’importanza di questo appuntamento, nello specifico, deriva dal fatto che sarà presente Elena Ferrara, senatrice nella scorsa legislatura, prima firmataria e promotrice della Legge 71 del 2017 relativa appunto alla prevenzione e al contrasto del cyberbullismo».

Il convegno

Dopo l’introduzione del dirigente Calcagno, interverrà Stella Perrone, dirigente scolastica dell’istituto superiore Vittorio Alfieri (che comprende liceo classico Alfieri, istituto Sella e liceo artistico Benedetto Alfieri), che parlerà in merito alle attività della scuola polo provinciale per la prevenzione contro il cyberbullismo.
A seguire i saluti istituzionali di Alessandra Faranda Cordella, Questore di Asti, e di Pierantonio Breda, Comandante provinciale dei Carabinieri. Quindi si parlerà de “I rischi e i pericoli di Internet. La responsabilità civile e penale” con Claudio Turetta, vice sovraintendente della sezione Polizia postale e delle comunicazioni di Asti, e Roberto Iandiorio, comandante del NORM della Compagnia Carabinieri di Asti. Infine Elena Ferrara, che è anche consulente dell’Ufficio scolastico regionale, concluderà il pomeriggio con la relazione sugli aspetti normativi e l’applicazione della legge 77 del 2017 nel mondo della scuola.

Il commento di Filippone

Plauso all’iniziativa da parte del dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale Leonardo Filippone. «Ben vengano – commenta – iniziative di prevenzione su questo tema, soprattutto perché tra i nostri giovani studenti gli esiti di eventuali molestie sono, come è possibile immaginarsi, l’erosione della volontà di aggregazione e il conseguente isolamento, implicando danni psicologici non indifferenti, come la depressione o, nei casi peggiori, intenzioni suicidarie. L’incontro di giovedì ha quindi l’obiettivo di essere un momento di condivisione di aspetti normativi e di buone prassi di prevenzione contro il cyberbullismo sia per i docenti sia per i ragazzi».

Articolo precedente
Articolo precedente