La Nuova Provincia > Economia e scuola > Rotary Club, donati apparecchi sanificatori a tre scuole superiori
Economia e scuola Asti -

Rotary Club, donati apparecchi sanificatori a tre scuole superiori

Consegnati ai dirigenti del liceo classico Alfieri, del liceo scientifico Vercelli e dell'istituto Artom per purificare e igienizzare gli ambienti

Donati dal Rotary tre apparecchi sanificatori

Ieri pomeriggio (lunedì), all’istituto Artom, il presidente del Rotary Club Asti, Marco Stobbione, e il dott. Luigi Gentile, in rappresentanza del Governatore Giuseppe Musso, hanno donato tre apparecchi sanificatori Purisan ad altrettante scuole astigiane.
A ricevere le apparecchiature la dirigente del liceo scientifico Vercelli, Cristina Trotta, la dirigente del liceo classico Alfieri, Stella Perrone, e il dirigente dell’istituto Artom, Franco Calcagno. Il quale, in realtà, aveva già avuto il sanificatore a disposizione qualche giorno fa. «Quando ci è stato consegnato – ha esordito scherzando – lo abbiamo subito provato e nessun virus è venuto a lamentarsi».
Durante la consegna è stato spiegato il semplice funzionamento della macchina che, producendo ozono, purifica e igienizza l’ambiente. «La durata della sanificazione – ha sottolineato Calcagno – varia in base all’ampiezza del locale. Parliamo di apparecchi che possono essere utilizzati per aree fino a 180 metri quadri con una durata massima del ciclo di 99 minuti».

Le ragioni dall’iniziativa

«Questa donazione – ha detto Marco Stobbione – è stata un’iniziativa del Rotary insieme ai cinque Club di Asti, Alessandria, Canelli, Nizza Monferrato, Casale e Valenza. Un’idea nata per dimostrare la nostra vicinanza alle scuole. Purtroppo, dato il costo, sono solo tre».
«A questo proposito – è intervenuto Calcagno – si potrebbe pensare di adottare noi qualche scuola e prestarlo». Una proposta accolta favorevolmente anche dalle due dirigenti presenti.
«Il Rotary ha come riferimento quello di servire al di sopra di ogni interesse personale», ha detto Luigi Gentile. «Il motto di quest’anno è “il Rotary crea opportunità”, a dimostrazione dell’apertura verso le nuove generazioni che si manifesta anche nella scelta di questa tipologia di sanificatori di qualità e altamente efficienti dal punto di vista funzionale. Un’attenzione verso le scuole che si è dimostrata prioritaria», ha poi commentato, complimentandosi con Marco Stobbione e con gli altri presidenti dei Club piemontesi.
«In effetti abbiamo fatto il possibile – ha concluso Stobbione – per accelerare tutto il processo di finanziamento che, in altri momenti, sarebbe arrivato con tempi decisamente più lunghi».

Monica Jarre

Articolo precedente
Articolo precedente