La Nuova Provincia > Economia e scuola > Scuola, i sindacati: “Solidarietà al docente aggredito”
Economia e scuola Asti -

Scuola, i sindacati: “Solidarietà al docente aggredito”

L'intervento di Monica Boero (Flc Cgil), Chiara Cerrato (Cisl scuola) e Assunta Barone (Snals Confsal)

I sindacati contro l’aggressione del docente

Presa di posizione da parte di tre sindacati del comparto scuola per un episodio accaduto in una scuola cittadina.
“Un docente – affermano Monica Boero (Flc Cgil), Chiara Cerrato (Cisl scuola) e Assunta Barone (Snals Confsal)  – è stato aggredito dal padre di un allievo a causa di una caduta accidentale del ragazzo avvenuta durante l’ora di scienze motorie. È inaccettabile che un lavoratore debba subire violenze, fisiche o psicologiche, a causa di un infortunio che, peraltro, non è dipeso né dal suo operato né da sua incuria”.
“È nostra ferma intenzione, come sindacati, esprimere unitariamente la più sentita solidarietà al docente, professionista stimato e benvoluto da tutti, colleghi e famiglie, un collega impegnato nel normale svolgimento delle proprie funzioni, vittima di una aggressione da parte di un soggetto estraneo alla scuola. Condanniamo senza mezzi termini l’aggressione come atto inaspettato, essendo avvenuta in un luogo come la scuola che privilegia, invece, il dialogo, il confronto e il rispetto reciproco”.
“Appare più che mai evidente – continuano – che il nostro Paese ha bisogno di una nuova alleanza tra scuola e famiglia e di una chiara presa di posizione contro ogni episodio di violenza ai danni del personale educativo. Restiamo in attesa delle decisioni che l’autorità giudiziaria vorrà assumere, ma ribadiamo la nostra richiesta di inasprimento delle pene contro gli aggressori del personale scolastico nell’esercizio delle proprie funzioni“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente