La Nuova Provincia > Economia e scuola > Studenti dell’Andriano lavorano al MARK1 per un motore a due tempi più bello e potente
Economia e scuolaMoncalvo e Nord -

Studenti dell’Andriano lavorano al MARK1 per un motore a due tempi più bello e potente

Lavorano al progetto nelle ore libere dalla scuola. Già realizzato un prototipo con la stampante in 3D

Rinnovate tecnica ed estetica

Due studenti del corso di Meccanica dell’I.I.S. “Pietro Andriano” di Castelnuovo Don Bosco, Luciano Celotto e Filippo Nicola entrambi della classe 4 AM, stanno elaborando un progetto relativo alla preparazione di un motore a due tempi di 80cc con una particolare componentistica. Tale progetto è innovativo in quanto adotta soluzioni tecniche finora adattate soltanto su motori con cilindrata maggiore utilizzati nelle corse. In particolare l’aspetto innovativo coinvolge sia la tecnica sia l’estetica. Per quanto riguarda la prima, novità coinvolge il condotto e la forma dello scarico. Da un punto di vista estetico l’aspetto innovativo riguarda le forme esterne, che risultano particolarmente coese e piacevoli da vedersi.

Prototipo con stampante 3D

Il nome del progetto e dell’“oggetto” è MARK1 (che significa “modello”).
Questo progetto è già stato realizzato in plastico con una stampante 3D ed è in attesa della realizzazione del vero e proprio prototipo funzionante in alluminio.
Finora, la fase progettuale e realizzativa del modello è stata effettuata durante le ore libere dallo studio, durante i fine settimana, e anche in parte utilizzando le attrezzature della scuola. Infatti la stampa in 3D è stata effettuata nel laboratorio di meccanica dell’Andriano con la stampante in dotazione dell’istituto.
Il fattore scatenante che ha inizialmente attivato questa idea è stata la comune passione per il mondo motoristico e la voglia condivisa di creare qualcosa di nuovo.
Tale particolare meccanico fa parte di un progetto più ampio, per il momento ancora in fase di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente