addetti pulizie
Economia

Addetti pulizie nelle sedi piemontesi Inps in piazza contro la riduzione dei contratti

Oggi lo sciopero proclamato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil che prevede anche un presidio a Torino

Oggi lo sciopero degli addetti pulizie nelle sedi Inps

E’ fissato per stamattina alle 10, di fronte alla sede della Direzione regionale Inps a Torino, il presidio dei lavoratori dell’appalto pulizie delle sedi Inps del Piemonte. Il presidio si terrà in occasione dello sciopero unitario proclamato per oggi dalle segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil. 
“Dal 1° luglio – spiegano i sindacati – le nuove società aggiudicatarie degli appalti nei Lotti 1,2 e 4 hanno effettuato tagli sul personale, determinando una riduzione dei contratti che arriva fino al 40% delle ore lavorate: 63 lavoratori hanno visto drasticamente peggiorare le loro condizioni economiche. Questo non può essere consentito. Da sottolineare, poi, che accade in un periodo in cui i lavoratori, con grande senso di responsabilità, stanno garantendo da mesi numerosi servizi per il rispetto di tutte condizioni di sicurezza sanitaria e di sanificazione legate all’emergenza Covid-19, a garanzia della salute dei cittadini e della comunità”.
“I lavoratori – proseguono – non devono pagare il prezzo di tagli e riduzioni. Per queste ragioni, e a seguito dell’incontro tenutosi con la Prefettura di Torino in cui aziende e Inps, al di là dei buoni propositi, non hanno assunto impegni precisi per risolvere questa situazione, abbiamo deciso di proclamare lo sciopero oggi per l’intera giornata o per l’intero turno di lavoro”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo