Agenzie di formazione professionale,nuovi contributi in arrivo dalla Regione
Economia

Agenzie di formazione professionale,
nuovi contributi in arrivo dalla Regione

Nuove tecnologie, laboratori e formazione del personale. Questi gli interventi che le agenzie formative piemontesi che concorrono ad assicurare l’assolvimento dell’obbligo di istruzione nonché

Nuove tecnologie, laboratori e formazione del personale. Questi gli interventi che le agenzie formative piemontesi che concorrono ad assicurare l’assolvimento dell’obbligo di istruzione nonché del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione, potranno effettuare grazie ai 6 milioni di euro provenienti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione Programmazione 2007-2013. È quanto ha stabilito la Giunta Regionale del Piemonte approvando, nella seduta di lunedì scorso su proposta dell’assessore alla Formazione Professionale Gianna Pentenero, gli “indirizzi per la concessione di contributi per la ristrutturazione del sistema della formazione professionale piemontese”.

I contributi saranno concessi sulle base dei piani aziendali redatti dalle Agenzie Formative che dovranno rispettare i requisiti indicati dalla Regione e segnalare i settori e le azioni che intenderanno mettere in atto. Il documento approvato dalla Giunta individua pertanto delle fasce di contributo in relazione al volume di attività formative offerte, in termini di ore di formazione svolte finalizzate al conseguimento della qualifica o del diploma professionale negli anni formativi 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014. Ciascun beneficiario potrà concorrere all’importo del contributo previsto per la fascia di appartenenza. Le proposte finanziabili saranno selezionate attraverso un bando che sarà pubblicato nelle prossime settimane.

«Nell’ambito del processo di modernizzazione che il nostro sistema didattico-formativo sta attraversando – ha dichiarato Pentenero –  non possiamo non riconoscere un ruolo sempre più incisivo alla formazione professionale, quale fattore strategico per concorrere alla promozione sociale e professionale. È partendo da questo assunto che abbiamo deciso di definire i criteri per la concessione di contributi da destinare alle agenzie formative. Un atto che di fatto permetterà di avviare in breve tempo progetti in grado di  migliorare la qualità e l’efficacia della formazione».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo