Borse di studio Fim Cisl
Economia

Borse di studio Fim Cisl ai neo diplomati dell’istituto Artom

I riconoscimenti verranno assegnati allo studente di ogni classe che conseguirà il voto più alto alla Maturità

Le borse di studio Fim Cisl

Tre borse di studio per premiare i neo diplomati dell’istituto tecnico Artom che si sono distinti per aver conseguito il voto più alto all’Esame di Stato (Maturità).
Sono i riconoscimenti messi a disposizione, a partire dall’anno scolastico in corso, dalla categoria sindacale Fim Cisl Alessandria Asti, che si occupa dei lavoratori metalmeccanici.

I riconoscimenti

Ad illustrare l’iniziativa, nei giorni scorsi presso la scuola, il dirigente scolastico Franco Calcagno, e il segretario generale Fim Cisl Alessandria Asti, Salvatore Pafundi, affiancato dal componente di segreteria Calogero Palma. Presenti anche Alberto Cavallo, in rappresentanza dell’Unione industriale, e alcuni insegnanti della scuola.
Le borse di studio, pari a 500 euro ciascuna, saranno tre, una per ogni corso di studi: Elettrotecnica; Informatica e Telecomunicazioni; Meccanica e meccatronica (il quarto indirizzo attivo nella scuola, quello Chimico, conta attualmente solo la classe prima).
Verranno premiati gli studenti che, all’Esame di Stato (Maturità), otterranno il voto più alto nella loro classe, a patto che sia almeno pari a 95/100. In caso di votazioni pari merito nella stessa classe la borsa di studio sarà divisa equamente. Se, invece, nessun studente raggiungesse la soglia di votazione prevista, i fondi verranno accantonati per l’anno successivo.

I commenti

«La Fim – ha commentato Salvatore Pafundi – è una categoria che si sente vicina ai giovani, cui vuole proporre un modo diverso di vedere il sindacato. Non solo il sindacato difensore dei diritti dei lavoratori, ma anche propositore di opportunità che possano valorizzare la formazione».
«Poiché il nostro settore è particolarmente vicino agli indirizzi che propone l’Artom – ha concluso – abbiamo allora pensato di offrire questa opportunità ai futuri neo diplomati dei tre indirizzi della sede di Asti».
«Le borse di studio – ha concluso Calcagno – rappresentano un momento di confronto tra i ragazzi e di stimolo a studiare con maggiore impegno».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo