Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/cosi-attireremo-ad-astibri-turisti-giocatori-di-golf-56e687ec890c61-nkil325eq0h21xdpi8l23ozf1kom6xpmrhbi13yvew.jpg" title="«Così attireremo ad Asti
i turisti giocatori di golf»" alt="«Così attireremo ad Astii turisti giocatori di golf»" loading="lazy" />
Economia

«Così attireremo ad Asti
i turisti giocatori di golf»

E' stata firmata la convenzione tra Ascom Confcommercio e l'associazione sportiva "Golf il Feudo" di Settime. Due i passaggi attraverso cui si concretizzerà, come hanno spiegato,

E' stata firmata la convenzione tra Ascom Confcommercio e l'associazione sportiva "Golf il Feudo" di Settime. Due i passaggi attraverso cui si concretizzerà, come hanno spiegato, ieri (giovedì) in conferenza stampa, Claudio Bruno, direttore di Ascom Confcommercio, e Lisabetta Lo Monaco in rappresentanza del circolo. «Il primo momento – ha sottolineato Bruno – consiste nell'offrire una serie di agevolazioni e promozioni ai soci Confcommercio da utilizzare presso "Il Feudo", inerenti non solo la pratica del golf, ma anche le attività collaterali ospitate». Il secondo è più ambizioso, e prevede un progetto organico che sarà presentato a settembre.

«L'idea – ha continuato Bruno – è quella di intercettare il turismo sportivo legato al golf e "proiettarlo" su Asti, per promuovere la nostra città con le sue bellezze culturali e artistiche, l'enogastronomia, gli alberghi e i negozi. Da una parte, infatti, i turisti che arriveranno a "Il Feudo" per rimanere qualche giorno con la famiglia, potranno non solo giocare a golf ma visitare la nostra città. Troveranno infatti una serie di promozioni in negozi, ristoranti e alberghi (magari per prolungare il soggiorno) aderenti all'iniziativa e, se riusciamo, anche un servizio navetta per la città. Dall'altra, i clienti delle stesse attività commerciali potranno sfruttare promozioni e agevolazioni presso il circolo dopo aver effettuato un acquisto o aver cenato in città».

Tutto si basa, quindi, sul progetto di sfruttare il turismo sportivo, creando una sinergia anche con quello culturale, aggiungendo anche occasioni di acquisto nei negozi cittadini. «Il nostro circolo – spiega Lisabetta Lo Monaco – è spesso frequentato da stranieri, provenienti soprattutto dal Nord Europa e dalla Germania, che vengono ad Asti per giocare a golf (il Piemonte è una regione famosa in questo ambito), sia in occasione di tornei nazionali e internazionali, sia per un viaggio di qualche giorno con la famiglia, magari da abbinare a qualche visita culturale ed enogastronomica sul territorio. Molti, ad esempio, vogliono saperne di più sui vini o chiedono se è possibile partecipare ad un corso breve di cucina piemontese». «Come si nota gli spunti sono numerosi – ha concluso Bruno – per cui stiamo studiando vari tipi di iniziative. Tra queste, ad esempio, lezioni di cucina presso il circolo tenuti dai formatori del settore ristorazione di Ascom».

Elisa Ferrando

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale