Douja d'Or 2021 Palazzo del Michelerio
Economia
Evento

Dal 9 al 18 settembre torna la Douja d’Or: il vino al centro di degustazioni e incontri

Abbandonata la formula adottata negli ultimi due anni, che prevedeva lo svolgimento della manifestazione in quattro weekend

Le date sono state fissate, il programma è in via di definizione.
Parliamo della Douja d’Or, la manifestazione astigiana dedicata al vino, giunta alla 56esima edizione, che si svolgerà dal 9 al 18 settembre.
Ad organizzarla la Camera di Commercio di Alessandria-Asti (attraverso l’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti) insieme a Fondazione Asti Musei, Piemonte Land of Wine, Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg, Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, Unione Industriale, Associazione produttori di vino biologico. Il tutto in collaborazione con Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Ascom Confcommercio.
La storica rassegna sarà anche quest’anno diffusa, con l’obiettivo di coinvolgere piazze, strade e palazzi storici della città tra enoteca in cui acquistare le etichette, aree degustazione e spazi per incontri. Come nelle due precedenti edizioni, inoltre, sarà priva del concorso enologico, che continua ad essere sospeso per precauzione a causa del fatto che l’emergenza sanitaria non è ancora conclusa.
A differenza della formula adottata negli ultimi due anni, invece, la manifestazione non sarà più distribuita su quattro fine settimana tra settembre e ottobre ma tornerà al calendario tradizionale, ovvero concentrata in dieci giorni consecutivi.

Al centro i vini piemontesi

Protagonista della Douja d’Or saranno i vini piemontesi, con particolare attenzione a quelli astigiani e alessandrini, da abbinare a piatti della tradizione: la Barbera d’Asti e i Vini del Monferrato, l’Asti spumante e il Moscato d’Asti Docg, le denominazioni piemontesi e, ancora, tante varietà di vini biologici e una vasta selezione di Vermouth.
Il vino, il suo futuro, l’importanza della diffusione della cultura e della conoscenza enologica saranno i temi che attraverseranno tutta la manifestazione, nata proprio per valorizzare un prodotto d’eccellenza sempre più importante per il Piemonte e sempre più apprezzato in tutto il mondo.
Non mancheranno, come negli ultimi anni, anche iniziative collaterali, come incontri, mostre, visite guidate alla scoperta di Asti, del Monferrato e delle sue colline.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo