AM
Economia
Economia

Dalla A.M. Srl 52 mila euro di premio welfare extra ai dipendenti

L’azienda si occupa di servizi per la ristorazione, serve 503 punti-vendita dei maggiori marchi mondiali del food, ha sedi in Veneto, Emilia Romagna, Mila e prossimamente Roma. A Natale ha elargito un buono ai 70 dipendenti per acquisti.

Un buono per fare acquisti, dal viaggio alle prestazioni sanitarie, carburanti sino agli articoli presenti sulle piattaforme web. E’ il “premio” che la A.M. Srl ha distribuito ai propri dipendenti a fine anno: 52 mila euro messi a disposizione di impiegati e tecnici, oltre a quanto previsto dalla legge sul welfare. Impresa attiva nel settore dei servizi integrati alla ristorazione e al commercio, fondata da Andrea Piccolo nel 2008, con Luca Gorgoglione e Maria Franca Pettazzi in qualità di soci, l’azienda serve 503 punti-vendita delle grandi catene di ristorazione quali Burger King, Roadhouse, Chef Express, Old Wild West, Mc Donald’s, Starbucks.

Una settantina di dipendenti (50 tecnici, venti negli uffici) ha sede ad Asti con basi operative a Zerobranco (Veneto), Brescello in Emilia Romagna e a Milano. «Presto apriremo la filiale di Roma: i clienti ci chiedono servizi in quest’area e noi vogliamo esserci» spiega Alessia Virelli, responsabile della comunicazione. Espansione che è nelle corde di A.M. srl. «Il 2021, nonostante le problematiche legate alla pandemia, è stato per noi un anno importante che si è chiuso con la soddisfazione di tutti. Grazie alla nostra organizzazione siamo riusciti a servire i clienti nel modo migliore». Organizzazione che poggia su uno zoccolo duro ed efficiente di collaboratori. «Siamo in grado di rispondere alle richieste in un tempo minimo – spiega Virelli -. Ci occupiamo di impianti per la ristorazione compresa progettazione e installazione. Dunque, efficienti e veloci».

Gruppo coeso che ha permesso di superare il periodo critico dei lockdown e delle ferree regole, presenti soprattutto nel campo del food. «La proprietà ha così deciso di premiare questo attaccamento all’azienda da parte dei dipendenti con la prestazione welfare extra – aggiunge la responsabile comunicazione -. Un segnale di apprezzamento verso chi lavora che ci proietta nel domani, certamente sfidante».

Un futuro che l’impresa sta affrontando con determinazione. Spiega ancora Alessia Virelli: «Ci possiamo considerare una realtà anomala nel panorama astigiano in quanto siamo in costante crescita». Cammino che poggia su un’azione fondamentale: l’assunzione di personale qualificato. «Le nostre sedi hanno bisogno di tecnici, e l’apertura a Roma sarà fondamentale per il nostro consolidamento» sottolinea. Personale, ma con quali mansioni? «Abbiamo necessità di persone formate con professionalità di elettricista, idraulico, impiantista e così via: settori nei quali investiamo con grande attenzione, attenti sempre alle esigenze del cliente»

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail