Felici Giorgio
Economia
Lavoro

Manutentori del verde, prorogati di un anno i corsi di formazione

Felici (Confartigianato): “Poche le imprese che erano riuscite a rispettare la scadenza. Il Covid ha creato problemi più impellenti”

I manutentori del verde hanno ancora un anno di tempo per svolgere i corsi di formazione previsti dalla conferenza Stato-Regioni del 22 febbraio 2018.
Ad essere interessati coloro che erano in attività alla data del 25 agosto 2016 o che si sono iscritti successivamente ma non possono far valere determinati titoli. Ad accomunarli, il fatto che dovevano frequentare appositi corsi formativi entro lo scorso 22 febbraio, in assenza dei quali era prevista la cancellazione dal Registro Imprese della Camera di Commercio. Parliamo di una platea di 1.855 attività interessate in Piemonte.
Grazie al pressing esercitato nei confronti della Regione Piemonte da Confartigianato Imprese Piemonte, insieme alle altre organizzazioni dell’artigianato, è stata ottenuta la proroga di un anno per svolgere i corsi di formazione necessari a regolarizzare la posizione dei manutentori del verde presso le rispettive Camere di commercio.

L’intervento di Giorgio Felici (Confartigianato)

«Sono state poche le imprese – commenta Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte – che hanno rispettato la scadenza. Sicuramente la crisi sanitaria in atto da più di un anno non ha fatto mettere in cima all’agenda lavorativa degli artigiani la partecipazione ai corsi di formazione, seppur richiesti dalla legge. Inoltre le imprese hanno dovuto affrontare problematiche più impellenti, come la loro stessa sopravvivenza e la messa in atto di tutte le misure di sicurezza necessarie per il contenimento della pandemia Covid-19».
«Questa situazione – conclude Felici – ha indotto Confartigianato Imprese Piemonte e le altre associazioni a chiedere alla Regione lo slittamento di un anno per lo svolgimento del corso di formazione, consentendo così alle imprese di avere maggior tempo a disposizione per partecipare ai corsi, che come Confartigianato organizziamo direttamente o tramite agenzie accreditate esterne».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail