Cerca
Close this search box.
Presidio Comdata
Economia
Mobilitazione

Oggi lo sciopero del settore telecomunicazioni

In corso, davanti ai cancelli della Comdata di Asti, il presidio promosso dalle Rsu di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil

E’ in corso il presidio fisso promosso dalle Rsu (Rappresenze sindacali unitarie) di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil davanti ai cancelli della Comdata di Asti, gruppo industriale multinazionale operante nel settore dei servizi alle imprese (call center e contact center) nelle aree dell’assistenza clienti, della gestione dei processi di back office e di gestione del credito. La mobilitazione si svolgerà fino alle 16 in occasione dello sciopero generale nazionale del settore telecomunicazioni in programma oggi (martedì) per l’intero turno lavorativo, all’insegna dello slogan “Riprendiamoci il futuro”.

I motivi dello sciopero

Preoccupati i sindacati. “Il riassetto industriale che sta prendendo forma a causa dello scorporo delle grandi compagnie Tim, Vodafone, Wind 3 – affermano – fa pensare ad un futuro del settore delle telecomunicazioni caratterizzato da 20mila posti di lavoro a rischio, con un presente dominato da scorpori, ristrutturazioni, tagli, licenziamenti. La mobilitazione dei lavoratori, quindi, è un’urgenza e una necessità. Il tempo è scaduto”.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link: https://whatsapp.com/channel/0029Va8jc2O0LKZAUYo2g63v

Scopri inoltre:

Edizione digitale