Oggi lo sciopero generaleCgil e Uil contro il Jobs Act
Economia

Oggi lo sciopero generale
Cgil e Uil contro il Jobs Act

E’ previsto un venerdì nero a causa dello sciopero generale nazionale indetto da CGIL e UIL. Sindacati e lavoratori il 12 dicembre (oggi) puntano il dito contro il Jobs Act e la Legge di

E’ previsto un venerdì nero a causa dello sciopero generale nazionale indetto da CGIL e UIL. Sindacati e lavoratori il 12 dicembre (oggi) puntano il dito contro il Jobs Act e la Legge di Stabilità. Saranno interessati tutti i settori: dalla pubblica amministrazione, alla scuola, dalla sanità ai trasporti e all’industria.

In Piemonte è prevista una manifestazione a Torino con ritrovo alle 9 in piazza Vittorio Emanuele, a seguire corteo fino in piazza San Carlo dove alle 11 si terrà il comizio conclusivo di Susanna Camusso, Segretario generale della CGIL. L’adesione promette di essere alta. Solo dalla nostra provincia venerdì mattina partiranno dieci pullman alla volta del capoluogo, messi a disposizione dalle due confederazioni sindacali. A questo proposito, ad accompagnare i lavoratori saranno Giovanni Prezioso, Segretario provinciale della CGIL di Asti e Armando Dagna, Segretario provinciale della UIL di Asti e Cuneo. I dipendenti delle aziende della nostra provincia organizzeranno picchetti di protesta davanti alle cancellate delle fabbriche per poi raggiungere Torino nella tarda mattinata.

Non dovrebbero esserci disagi per il trasporto pubblico ferroviario in quanto i lavoratori delle Ferrovie sono stati precettati perché come si legge in una nota del Ministro Maurizio Lupi sussiste il «grave pericolo di un pregiudizio grave e imminente ai diritti della persona costituzionalmente tutelati» dovuto alla vicinanza di un altro imminente sciopero del settore ferroviario previsto per il 13 e il 14 dicembre. Un provvedimento che non è stato gradito da Susanna Camusso tanto da parlare di «intervento a gamba tesa» del Governo. A scioperare saranno invece i dipendenti del Consorzio dei Comuni per l’Acquedotto del Monferrato. In un comunicato l’azienda rende noto che avendo la FILCTEM-CGIL e la UILTEC-UIL aderito allo sciopero generale di otto ore, si sono prese le misure necessarie per assicurare l’erogazione dell’acqua all’utenza.

Lucia Pignari

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo