Cerca
Close this search box.
Poste: si prepara lo sciopero del 4 novembre
Economia

Poste: si prepara lo sciopero del 4 novembre

Proclamato dai sindacati di categoria che, anche ad Asti, si stanno organizzando per dire no ai “giorni alterni” e ad altre privatizzazioni

Venerdì 4 novembre è in programma lo sciopero dei dipendenti di Poste italiane per tutta la giornata lavorativa. A proclamarlo, in maniera unitaria, i sindacati di categoria Slp Cisl, Slc Cgil, Failp Cisal, Confsal.Com e Ugl Com (non ha aderito la Uil). In tutta Italia, quindi, si terranno manifestazioni di protesta, tra cui quella nazionale a Roma davanti alla sede centrale di Poste Italiane.

Due le motivazioni alla base della decisione di astenersi dal lavoro: il rischio di una ulteriore privatizzazione dell’azienda e il piano di riorganizzazione aziendale che ha portato alla razionalizzazione degli uffici postali e all’introduzione, in vari centri, del recapito della corrispondenza “a giorni alterni”.

Cgil e Cisl organizzeranno trasferte in pullman e treno per prendere parte alle manifestazioni in programma a Torino e Roma.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

e.f.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale