Pullman in corteo per le vie di Asti,la protesta contro i mancati pagamenti
Economia

Pullman in corteo per le vie di Asti,
la protesta contro i mancati pagamenti

Un corteo di dieci pullman, guidati da autisti delle “Autolinee Giachino” e della “Gelosobus”, che si occupano di trasporti extraurbani in provincia di Asti, ha attraversato mercoledì mattina

Un corteo di dieci pullman, guidati da autisti delle “Autolinee Giachino” e della “Gelosobus”, che si occupano di trasporti extraurbani in provincia di Asti, ha attraversato mercoledì mattina alcune vie di Asti suonando ripetutamente il clacson. La manifestazione di protesta è stata organizzata dal Comitato Sap, nato 15 giorni fa su iniziativa di tre autisti – Maurizio Dovico, Piercarlo Abbate e Chicco Mazzillo – per denunciare la grave situazione in cui versa il settore del trasporto pubblico extraurbano in Piemonte.

Le aziende, infatti, lamentano mancati pagamenti da parte della Regione per alcuni milioni di euro (ad esempio 2,6 milioni di euro le “Autolinee Giachino”, 2,5 milioni la “Gelosobus), tanto che alcune ditte non sono più riuscite a pagare lo stipendio dei lavoratori da marzo.

Oltre al problema degli stipendi, i manifestanti hanno protestato contro l’ulteriore tranche di tagli al trasporto pubblico locale che la Giunta regionale Cota ha intenzione di attuare da giugno, tagli che “metterebbero in ginocchio il settore”. Una delegazione di autisti, affiancati ad alcuni amministratori (tra cui il sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo) è stata poi ricevuta in Prefettura.

e. f.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale