Cerca
Close this search box.
Riapre il Gener Neuv e si sposta da Eataly
Economia

Riapre il Gener Neuv e si sposta da Eataly

Piero Fassi e il "Gener neuv" tornano ad essere una ricchezza per la città, riprendendo la loro attività a due passi da piazza Alfieri, nei locali di "Tuit -? Eataly". La

Piero Fassi e il "Gener neuv" tornano ad essere una ricchezza per la città, riprendendo la loro attività a due passi da piazza Alfieri, nei locali di "Tuit -? Eataly". La notizia è stata data nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti i proprietari del locale, Stefano Ferrando e Francesco Farinetti, oltre naturalmente a Piero Fassi: presenti anche il sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo e l'assessore Massimo Cotto. Piero Fassi ha spiegato che la ripresa dell'attività è dovuta alla disponibilità di Stefano Ferrando ad offrirgli in gestione il locale, in cui lavoreranno come prima lui e la moglie Pina, insieme alle figlie Maura e Maria Luisa, seppure coadiuvati da altro personale.

Alla domanda se non sarebbe stato sufficiente assumere un paio di camerieri, anziché chiudere la sede storica, Fassi risponde: «No, perché i vecchi spazi erano troppo grandi per noi, mentre qui ci muoviamo in un ambito ristretto e in sovrappiù abbiamo anche un aiuto. Siamo molto contenti di riprendere, perché ci sembra di essere ancora utili alla città: nella nuova sede ci trasferiamo come famiglia, con la vecchia insegna del "Gener", seguendo però la nostra filosofia di sempre e perseguendo la stessa qualità di prima». Il locale si inaugurerà ufficialmente il 5 dicembre, esattamente nello stesso giorno in cui riaprì i battenti vent'anni fa, dopo un mese di chiusura forzata dovuta all'alluvione del 4 – 5 novembre 1994. Il numero telefonico resterà il medesimo, ossia lo 0141-557270, che molti vecchi clienti non hanno mai cancellato dalla loro rubrica.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale