Rossella Maggiora presidente del Cafid
Economia

Rossella Maggiora presidente del Cafid

L'astigiana Rossella Maggiora, titolare della "Guima SpA", è stata eletta alla presidenza del Cafid (Comitato associazioni femminili imprenditrici e dirigenti) costituitosi nei giorni

L'astigiana Rossella Maggiora, titolare della "Guima SpA", è stata eletta alla presidenza del Cafid (Comitato associazioni femminili imprenditrici e dirigenti) costituitosi nei giorni scorsi fra le più importanti associazioni d'impresa e manageriali al femminile piemontesi. Il Cafid è costituito da Aidda Piemonte e Valle d'Aosta (Associazione imprenditrici donne dirigenti d'azienda), Apid (l'associazione di API Torino che riunisce le imprese femminili) e Federmanager Torino/Gruppo Minerva (Gruppo donne dirigenti, quadri ed alte professionalità dell'associazione piemontese dirigenti aziende industriali). Ad affiancare Rossella Maggiora saranno Giovanna Boschis Politano e Marina Cima.

Al Cafid fanno capo oltre 1.500 imprese di cui circa 800 a diretta titolarità femminile; le restanti oltre 700 donne sono manager o quadri con alte professionalità e ruoli direttivi e organizzativi. Il fatturato che fa capo solo alle aziende condotte da imprenditrici è pari ad oltre tre miliardi di euro, mentre l'occupazione direttamente generata supera i 10 mila addetti. Queste imprese sono di fatto presenti in tutti i comparti produttivi manifatturieri e dei servizi presenti in Piemonte, con una netta prevalenza per l'industria e i servizi.

«Il nostro obiettivo -? spiega Maggiora – è creare una rete tra le associazioni partecipanti, che si occupano di impresa e dirigenza al femminile, per aumentare la forza d'impatto delle iniziative, anche nei confronti delle Istituzioni. Dal punto di vista operativo vogliamo arrivare in tempi brevi a proporre iniziative e disegni di legge che siano davvero strumenti d'aiuto alle donne impegnate in azienda e, più in generale, a tutte le lavoratrici».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo