Francesco Di Martino
Economia
Sindacato

Uiltucs, tavola rotonda su commercio e aperture domenicali

Dopo la relazione di Francesco Di Martino, si confronteranno l’on. Federico Fornaro, il sindaco Maurizio Rasero e il sindacalista Sergio Diecidue

“Domeniche e festivi: quali norme per agevolare i lavoratori del commercio”.
E’ il titolo della tavola rotonda organizzata in occasione del direttivo della Uiltucs Uil, il sindacato di categoria della Uil che rappresenta i lavoratori di terziario, turismo, commercio e servizi. In programma domani (venerdì), alle 11 al Dopolavoro ferroviario, sarà introdotta da Francesco Di Martino, segretario generale provinciale Uiltucs. Ad intervenire Federico Fornaro, già senatore e attualmente parlamentare LeU; il sindaco Maurizio Rasero e Sergio Diecidue, segretario generale aggiunto Uiltucs Piemonte. Moderatrice sarà Elisa Ferrando, giornalista de “La nuova provincia”.

Le parole di Di Martino

«La tavola rotonda – anticipa Di Martino – è volta a ragionare sul tema della liberalizzazione delle aperture del commercio, avviata dal Governo Monti nel 2012. La mia relazione sarà incentrata sulle norme e sulle sentenze che distinguono tra lavoro domenicale e festivo, sulla “selva contrattuale” che vede obblighi diversi per i lavoratori a seconda del tipo di contratto firmato e sulle difficoltà degli addetti a conciliare tempi di vita e di famiglia. Tutti temi che saranno affrontati in compagnia degli ospiti, declinati dal punto di vista politico, sindacale e amministrativo».
«Seguirà l’intervento di una nostra delegata, Micaela Florean, che lavora al Mercatò. Mentre la delegata Silvia Massasso (che sarà ufficializzata responsabile del Coordinamento donne Uiltucs) parlerà della condizione delle donne nel mondo del lavoro».

L’intervento del segretario generale Dagna

L’intervento conclusivo sarà affidato ad Armando Dagna, segretario generale Uil Asti Cuneo, che focalizzerà l’attenzione sul tema promosso dal sindacato a livello nazionale in queste settimane. Ovvero la campagna “Zero morti sul lavoro”, volta a sensibilizzare sulla situazione di emergenza che caratterizza l’Italia da questo punto di vista.
La tavola rotonda sarà preceduta dal direttivo del sindacato, che conta quasi 1.300 iscritti in provincia di Asti, con l’approvazione del bilancio sociale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail