La Nuova Provincia > Tempo libero > Cavalli, tigri, leoni e acrobati
Il Circo Moira Orfei arriva in città
Tempo liberoAsti -

Cavalli, tigri, leoni e acrobati
Il Circo Moira Orfei arriva in città

“Il leone Artù" è il titolo solo dell'ultima produzione di una storia nata oltre mezzo secolo fa, vissuta sempre sotto il grande tendone. Il Circo Moira Orfei, intitolato

“Il leone Artù" è il titolo solo dell'ultima produzione di una storia nata oltre mezzo secolo fa, vissuta sempre sotto il grande tendone. Il Circo Moira Orfei, intitolato all'indiscussa regina del circo nazionale, torna a fare tappa in città a distanza di tre anni dall'ultima volta proseguendo nel tour piemontese con il più grande show circense attualmente in Italia. Piccola cittadella che da ieri, giovedì, e fino a domenica, stazionerà su piazza d'Armi proponendo uno show tutto nuovo ma comunque fortemente legato alla tradizione, con artisti di livello internazionale ed anche animali.

Quasi tre ore di emozioni per un pubblico di tutte le età condotti al microfono dall’abile Giorgio Vidali. Ma da dietro le quinte, e non troppo, c'è l'abile regia di Moira Orfei che, scenderà in pista per salutare il suo sempre affezionato pubblico, ed il marito Walter Nones che nella gabbia ha ceduto il testimone al figlio Stefano sotto la cui guida ci alterneranno non solo tigri ma anche uno splendido leone bianco, tutti addestrati in dolcezza. Sempre Stefano Nones conduce in pista gli animali esotici e l’elegante alta scuola equestre.
Sul fronte degli animali non va dimenticata la vorticosa cavalleria condotta dallo scatenato Gerd Koch, come i pony del Duo Jostman.

Dalla Spagna il giocoliere Michael Olivares con un numero di equilibrismo di grande effetto scenico oppure il duo Monastirsky, trasformisti provenienti dalla Russia. Poi l’acrobazia che vede al trapezio i Flying Wulber che sapranno offrire un triplo salto mortale mentre i Wulber si esibiranno al trampolino elastico. La terza generazione della famiglia Orfei scenderà in pista anche con i nipotini di Moira, entrambi figli della cavallerizza Lara: Moira junior, 19 anni all'hula-hop, e Walter junior, 15 anni, autore di un numero di verticalismo.
La scaletta prosegue con i trasformisti del duo della Russia Monastirsky, provenienti dal Circo di Stato di Mosca, mentre le risate sono affidate ai clown musicali Gyula e Elisa Saly.

A far da colonna sonora l’orchestra di Richard Rejdjch con le musiche originali del compositore Osvaldo Camahue e poi le ragazze del balletto che si muovono sulle coreografie di Francis Demarteau, che ha firmato alcuni tra gli spettacoli più riusciti del Lido de Paris ed Holiday on ice.
Artisti in scena venerdì, sabato e lunedì alle 17,30 ed alle 21, invece domenica doppio spettacolo pomeridiano alle 15,30 e 18,30.
Informazioni e biglietti scontati sul sito internet ufficiale di Moira Orfei.

Maurizio Sala

Articolo precedente
Articolo precedente