La Nuova Provincia > Economia e scuola > La Douja d’Or prosegue tra degustazioni, cene e masterclass
Economia e scuola, Tempo libero Asti -

La Douja d’Or prosegue tra degustazioni, cene e masterclass

Terzo weekend per la manifestazione in programma ad Asti e nel Monferrato. Oggi e domani le visite guidate gratuite alla mostra di Palazzo Mazzetti

Prosegue la Douja d’Or

E’ giunto a metà il percorso della Douja d’Or 2020, la manifestazione dedicata al vino che quest’anno si propone, causa Covid, in una veste diversa dal passato. In primo luogo per l’assenza del concorso enologico nazionale ad essa collegato, che ha portato a focalizzare l’attenzione sulla produzione vinicola piemontese.
In programma ad Asti (piazza San Secondo, Palazzo Alfieri, Palazzo Ottolenghi e Casa Asti in piazza Roma) e nel Monferrato astigiano fino al 4 ottobre, esclusivamente dal venerdì alla domenica dalle 18 alle 24, prevede degustazioni, cene, masterclass, incontri e iniziative culturali.
Degustazioni e iniziative che hanno registrato, lo scorso fine settimana, numeri in aumento rispetto al weekend di apertura.
Oltre 800 le degustazioni registrate presso lo stand gestito dal consorzio Piemonte Land of Perfection in piazza San Secondo, 400 le bottiglie vendute alla Cantina della Douja, sempre nello stesso stand, mentre per le masterclass è stato registrato il tutto esaurito. Oltre 400 gli assaggi al Consorzio Barbera d’Asti presso il cortile di Palazzo Alfieri, mentre sono esauriti i posti per le cene (fino al 4 ottobre) a cura di Alessandro Borghese presso la Casa dell’Asti in piazza Roma. Completi anche gli appuntamenti del Vermouth a Palazzo Ottolenghi.
Sul fronte culturale, la mostra “Asti, città degli Arazzi”, inaugurata venerdì scorso e inserita nel programma della Douja d’Or, ha richiamato oltre 300 visitatori nel primo fine settimana.
Richiesti anche i Menu della Douja, il Piatto della Douja e l’Aperitivo della Douja negli oltre 110 locali (tra ristoranti, bar ed enoteche) di Asti e del Monferrato che hanno aderito all’iniziativa proposta dalla Camera di Commercio.

Degustazioni e masterclass fino a domenica

Ecco, quindi, le iniziative in programma oggi e domani.
In piazza San Secondo proseguono, dalle 18 alle 24, le degustazioni dei vini piemontesi organizzate da Piemonte Land of Perfection, da accompagnare con assaggi di prodotti Dop e Igp tra cui formaggi, salumi e nocciole piemontesi e il Gorgonzola DOP. Le etichette in degustazione sono acquistabili presso la Cantina della Douja, gestita per la prima volta da Piemonte Land.
Degustazione vino: 3 o 4 euro a seconda della tipologia; assaggi prodotti Dop e Igp con una selezione di formaggi e salumi piemontesi proposti in abbinamento ai vini: 5 euro.
Nei giardini di Palazzo Alfieri, in corso Alfieri 375, il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato è presente con la “Douja del Monferrato”: in degustazione fino a domani, dalle 18 alle 24, i grandi vini bianchi e rossi del territorio, in abbinamento ai sapori della tradizione piemontese. Degustazioni: da 3 euro per una degustazione a 10 euro per 4 degustazioni; box “sapori della tradizione” a 7 euro.
Ritorna poi a Casa dell’Asti, l’appuntamento, stasera, con il ristorante “AB – Il Lusso della semplicità”. In menu i piatti dello chef Alessandro Borghese, Ambassador della denominazione, in abbinamento all’Asti spumante, in tutte le sue tipologie, e al Moscato d’Asti Docg. Inoltre domani il Consorzio dell’Asti Docg ripropone “AstiCocktail”: 3 cocktail a base Asti e Moscato d’Asti Docg in abbinamento alle tipicità alimentari del territorio dai salumi, ai formaggi, frutta e dolci.
Cena al ristorante “Alessandro Borghese – Il lusso della semplicità”: 60 euro (massimo 25 posti). AstiCocktail: 15 euro.
Palazzo Ottolenghi ospita oggi “La Douja del Vermouth”: in assaggio 5 prodotti in miscelazione (cocktail a base vermouth) o 5 vermouth in purezza con momenti di didattica e con il racconto di curiosi aneddoti sui cocktail proposti e sul ruolo del Vermouth nella storia del bere miscelato. Assaggio 5 cocktail a base Vermouth: 10 euro.
Da segnalare poi, che è aperta la mostra “Asti, città degli arazzi” a Palazzo Mazzetti, omaggio alle arazzerie Scassa e Montalbano, che, in occasione delle Giornate europee del patrimonio è visitabile oggi e domani fino alle ore 20 (ultimo ingresso alle 19). Inoltre è possibile aderire alla visita guidata gratuita alla mostra, in programma alle 19 di entrambi i giorni (su prenotazione). Info: 0141/530403.
Torna poi l’appuntamento con “Menù della Douja, Piatto della Douja e Aperitivo della Douja”. L’iniziativa è curata dalla Camera di commercio di Asti e coinvolge ristoranti, agriturismi e bar del Monferrato Astigiano. Inoltre proseguono i tour nel territorio segnalati dall’Ente Turismo Langhe, Monferrato, Roero.
Menu della Douja: tra 30 e 70 euro vini esclusi; Piatto della Douja: 16 euro, calice di vino compreso; Aperitivo della Douja: 7 euro.
Infine le masterclass (15 euro), curate da Piemonte Land of Perfection e dai Consorzi di tutela soci, con la collaborazione di AIS Piemonte, in programma nel ridotto del Teatro Alfieri.
Per quanto riguarda questo fine settimana, domani alle 18 è in programma la lezione dedicata alle Bollicine rosè.
Sull’onda del grande consenso che stanno vivendo i vini rosati negli ultimi anni, sarà un appuntamento per scoprire le declinazioni piemontesi, dal metodo classico con passaggi di diversi anni sui lieviti ai vini di pronta beva.
A seguire, alle 19.30, approfondimento sui Vitigni a bacca nera (Freisa, Grignolino, Ruchè, Pelaverga, Vespolina, Alabrossa). I vini che fanno parte della tradizione enoica regionale da generazioni e le loro declinazioni di oggi.
La Douja d’Or è organizzata dalla Camera di Commercio con la sua Azienda Speciale, Piemonte Land of Perfection e Fondazione Asti Musei, con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia e del Comune di Asti e con la partecipazione del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, in collaborazione con l’Unione industriale e l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni: www.doujador.it.

Articolo precedente
Articolo precedente