La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Maschere, musiche e danza nella “Parada” del Faber Teater
Cultura e spettacoli, Tempo liberoSan Damiano -

Maschere, musiche e danza nella “Parada” del Faber Teater

Sabato a San Damiano nuovo appuntamento con la rassegna "Terre di racconti"

La “Parada” del Faber Teater

Due bande sulla scena: i “Piccoli”, gli attori-musici, e i “Giganti”, gli attori-trampolieri. Incontrano il pubblico, si scrutano, si affrontano in duello, si conoscono, si riappacificano, cantano. È la “Parada” del Faber Teater, spettacolo itinerante di teatro e musica di strada, tra azioni teatrali, danze e coreografie che uniscono le due bande e le separano. Sarà proposto domani sera, sabato, a San Damiano, per la rassegna “Terre di racconti”, promossa dall’Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano e diretta da Massimo Barbero per l’Archivio Teatralità Popolare di Casa degli alfieri.
L’appuntamento è per le 18,30 in piazza Santi Cosma e Damiano: lo spettacolo si snoderà per le vie del paese e piazza Libertà. Alti e Bassi giocano tra loro, con gli spettatori e con gli ignari passanti; si avvicinano e si studiano, mostrano le proprie abilità e intraprendono un gioco che li porta a ballare insieme, a sfidarsi, a battersi in duello: a volte vincono i Giganti, altre volte i Piccoli; e, se i Giganti vengono atterrati, saranno i Piccoli ad aiutarli a rialzarsi.
«E “quando il tempo urge da presso e le imprese sono finite”, i Piccoli e i Giganti mostrano il loro vero volto e cantando lasciano al pubblico una canzone da portare a casa – annunciano gli organizzatori – Due fisarmoniche, percussioni, violino, tromba e voci grottescamente deformate dai kazoo creano un universo sonoro evocativo e trascinante. Tra romanze, marce celebri, citazioni di film western e pezzi originali la musica diventa vera scintilla vitale dello spettacolo. Le maschere fortemente espressive, liberamente ispirate alle maschere balinesi, accendono e valorizzano il lavoro attoriale; come i sorprendenti costumi, nati dalla ri-creazione di giacche, cravatte, pantaloni, centrini e cerniere. Trampoli, costumi, maschere, musiche, oggetti, coreografie… tutto artigianato made in Faber Teater».

I protagonisti

Musiche originali dal vivo, lingue inventate, personaggi con maschere e costumi eccentrici sono gli ingredienti dello spettacolo del Faber Teater, portato in giro per l’Italia e in Francia, Spagna, Romania, Slovenia, Olanda, Iran, Turchia, Repubblica Ceca. In scena Francesco Micca, Lodovico Bordignon, Lucia Giordano, Marco Andorno, Paola Bordignon, Sebastiano Amadio, Amandine Delclos. La regia e drammaturgia sono di Aldo Pasquero e Giuseppe Morrone.
L’evento si inserisce anche nell’ambito dell’iniziativa “Sipario. #arvedsEstate” del Comune di San Damiano, con un programma allargato di eventi nel fine settimana.

L’enogastronomia e le iniziative di domenica

Il programma della serata proseguirà dalle 19,45 con l’apertura degli stand enogastronomici in piazza Libertà, con la collaborazione delle Pro Loco e associazioni sandamianesi e dell’Enoteca Regionale delle Colline Alfieri. Dalle 21 si balla e si canta con “La Cricca dij Mes-cia’”, la band che rivisita la musica popolare piemontese. Inoltre, per tutta la serata i giochi in legno del Ludobus in via Roma. Domenica, dalle 10, tante iniziative, tra cui “San Damiano pulita”, giocolieri, cantastorie e altri artisti di strada in piazza Libertà e stand gastronomici.
L’ingresso è gratuito. Info: tel. 339/2532921.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente