La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Un “tuffo” nell’atmosfera di Woodstock tra musica e parole
Cultura e spettacoli, Tempo libero Moncalvo e Nord -

Un “tuffo” nell’atmosfera di Woodstock tra musica e parole

Domenica il festival Monferrato On Stage farà tappa ad Aramengo. Sul palco Ezio Guaitamacchi, Brunella Boschetti e Andrea Mirò

Monferrato On Stage

Il festival Monferrato On Stage farà tappa ad Aramengo domenica 28 luglio, alle 21.30.
L’estate astigiana continua così ad animarsi all’insegna di concerti ed enogastronomia con la manifestazione organizzata dall’Associazione Basso Monferrato Astigiano e patrocinata da Regione, Provincia e Comune di Asti. Sono 16 i comuni coinvolti per 17 serate.
Domenica sarà in programma il secondo appuntamento di “Musica e parole” che vedrà protagonista sul palco il musicista, giornalista e autore Ezio Guaitamacchi. Dopo la data inaugurale della kermesse con il tributo a Giorgio Faletti, Guaitamacchi tornerà a Monferrato On Stage con una serata-spettacolo caratterizzata da racconti, immagini e musica dedicati alla “madre di tutti i festival” dal titolo: “Woodstock, 50 anni di pace, amore e musica”. Guaitamacchi accompagnerà il pubblico in un viaggio alla scoperta di Bethel, colonia artistica fin dai primi anni del Novecento, poi piccola cittadella del folk e luogo di residenza di Bob Dylan, prima di diventare la location dei tre giorni di pace amore e musica. E ancora, racconterà retroscena, aneddoti e storie di quel 1969 con la colonna sonora dei brani più leggendari della storia del rock, interpretati insieme alla sua storica partner artistica Brunella Boschetti e alla cantante Andrea Mirò, ospite speciale della serata.

Il festival

Fra Monferrato On Stage e Aramengo c’è un rapporto particolare: Aramengo, infatti, è il comune di appartenenza di Cristiano Massaia, ex sindaco del paese e ideatore e direttore artistico della manifestazione, che in passato aveva commentato: «Monferrato On Stage è un successo che diventa ogni anno più grande grazie allo straordinario lavoro che portiamo avanti con una squadra dall’entusiasmo contagioso, con un amore sconfinato per questi luoghi, per i suoi prodotti e naturalmente per la musica».

La gastronomia e la solidarietà

Anche ad Aramengo alla musica si unirà la cucina locale, accompagnata dai vini di Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e Cocchi. La cena con degustazione completa, in programma dalle 19.30 al costo di 25 euro, prevede formaggi con miele e marmellata, ananas con prosciutto crudo, salumi, carne cruda con tartufo, crostone con salsiccia e robiola, scottata con insalata mista, torta di nocciole con gelato, calice di vino o bevanda. Disponibile anche un menu ridotto al prezzo di 15 euro (prenotazioni: 0141/909129, 339/4864103).
Da ricordare che Monferrato on Stage sostiene Anfass Onlus e associazione Autismo Che Fare, presenti con stand informativi e oggetto della raccolta fondi che si terrà il 20 settembre ad Asti durante l’ultima serata, la Drums & Guitars Night.

La festa patronale

La serata di MonStage di Aramengo si inserisce nell’ambito della festa patronale di S. Anna, in programma da oggi (venerdì) a lunedì 29 luglio. Ogni sera stand gastronomico a partire dalle 20 e poi musica: stasera ACDChicks, cover band femminile; sabato sul palco 6CHIC, trio vocale vintage femminile; intrattenimento musicale lunedì sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente