La Nuova Provincia > Food > Nocciola e cioccolato, esaltazione del gusto
FoodAsti -

Nocciola e cioccolato, esaltazione del gusto

Insieme ai fiori richiamano il ritorno della primavera e sono tra i simboli per eccellenza della Pasqua

Le uova di cioccolato non possono mancare sulla tavola di Pasqua e Pasquetta

Insieme ai fiori richiamano il ritorno della primavera e sono tra i simboli per eccellenza della Pasqua.

Le uova di cioccolato non possono mancare sulla tavola di Pasqua e Pasquetta: nelle decorazioni, per sottolineare l’atmosfera di festa, ma anche, ovviamente, da gustare, tanto apprezzate da grandi e piccoli.

Al latte, fondente, bianco, aromatizzato o arricchito da frutta, cocco e persino quinoa, il cioccolato si propone in tante varietà, in grado di incontrare i gusti di tutti. E grandi protagoniste, unite al cioccolato delle uova pasquali, sono le nocciole del Piemonte.

Dal Nocciolato artigianale a quello proposto dagli storici marchi piemontesi e italiani, l’uovo di Pasqua sposa la croccantezza e la qualità di uno dei prodotti tipici delle nostre colline per offrire gusti da veri gourmet.

Piace sempre più il classico uovo di cioccolato nella variante arricchita dalle nocciole, sia nella versione della granella di nocciole che va a comporsi con lo stesso cioccolato sia in quella delle nocciole intere che vanno ad impreziosire l’interno dello strato di cioccolato dell’uovo.

Nel secondo caso l’uovo si trasforma in un vero e proprio scrigno di gusto e prelibatezza: l’interno infatti è “tempestato” di nocciole e la dolcezza del cioccolato si unisce così al gusto unico delle nocciole. Ancor più ricche le uova al cui interno le nocciole sono immerse nel cioccolato.

Per la Pasqua 2019 numerose le proposte di uova al cioccolato, al latte o fondente, arricchite dalle nocciole del Piemonte Igp, attraverso la copertura di croccante granella o squisiti ripieni con nocciole intere.

Conosciuta come la migliore al mondo, la produzione della Tonda Gentile si concentra tra le province di Asti, Cuneo e Alessandria, nell’area compresa tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato. La denominazione IGP garantisce a chi lo impiega nell’industria dolciaria e ai consumatori la qualità e l’autenticità del prodotto. È proprio nell’incontro con il cioccolato che la Nocciola Piemonte Igp trova la sua massima esaltazione. Un’esperienza di gusto che prende avvio con la nascita del gianduja a Torino e che ha presto varcato i confini nazionali, divenendo simbolo di squisitezza e raffinatezza.

Inoltre, la Nocciola Piemonte si distingue dalle altre varietà per l’alto contenuto in olio e, come alimento pregiato e di qualità, è in grado di soddisfare nei consumatori anche gli aspetti legati alla salute e alla nutrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente