La Nuova Provincia > Motori > Cambio gomme: scatta l’obbligo di sostituire gli pneumatici invernali
MotoriAsti -

Cambio gomme: scatta l’obbligo di sostituire gli pneumatici invernali

Un obbligo che, se non rispettato, viene punito con multe molto salate, da un minimo di 422 euro fino a un massimo di 1.682 euro

C’è tempo fino al 15 maggio per sostituire gli pneumatici invernali

C’è tempo fino al 15 maggio per effettuare il cambio gomme all’auto. Via gli pneumatici invernali per fare spazio a quelli estivi, rispettando in questo modo le disposizioni contenute nel Codice della Strada. Infatti cambiare le gomme, alla fine di ogni stagione, non solo garantisce maggiori prestazioni e comfort, ma è anche un obbligo che, se non rispettato, viene punito con multe molto salate, da un minimo di 422 euro fino a un massimo di 1.682 euro e ritiro del libretto di circolazione. La soluzione migliore per evitare di incappare in queste sanzioni è quella di rivolgersi al proprio gommista di fiducia tenendo conto che, se si è già in possesso degli pneumatici estivi, sarà sufficiente un intervento veloce. In caso contrario, se non siete in possesso delle gomme adatte, dovrete acquistarle stimando, in media, un costo di 70 euro a pneumatico a circa 140 euro per marche top di gamma.

Acquistare le gomme estive per la vostra auto significa fare un investimento per la sicurezza. Questi pneumatici assicurano prestazioni migliori, soprattutto nel periodo più caldo, quando la temperatura dell’asfalto diventa davvero bollente. Le migliori prestazioni sono garantite dalla mescola che evita il rischio di far surriscaldare il copertone. Va da sé che con una gomma adatta alle caratteristiche dell’asfalto estivo, la tenuta sul fondo asciutto aumenta notevolmente e quindi le prestazioni dell’auto con un considerevole risparmio di carburante. Esenti dal cambio gomme sono i veicoli che montano le gomme 4 stagioni o se le stesse hanno un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente