La Nuova Provincia > Salute e green > ADMO cerca donatori: sabato un incontro in piazza a Nizza
Salute e green Asti -

ADMO cerca donatori: sabato un incontro in piazza a Nizza

Sarà possibile farsi “tipizzare” sul posto, con un semplice prelievo di sangue, per il quale non è indispensabile essere a digiuno

Sabato a Nizza l’incontro con ADMO

Questo sabato, dalle 10 alle 22, piazza del municipio torna a essere teatro di “Match it Now”, tappa nicese a cura dell’ADMO Valle Belbo e Bormida della giornata di sensibilizzazione nazionale sulla donazione di midollo osseo. «Ci sono mille gesti, nella vita quotidiana, che possono costarci la vita, da un’imprudenza al volante ad altri eventi all’apparenza banali – commenta l’assessore nicese alle manifestazioni Marco Lovisolo. – Registrarsi come donatori di midollo osseo è l’unico gesto, invece, che sicuramente può permettere di salvare una vita». Questa la ragione per cui l’amministrazione cittadina si fa sostenitrice fervente della giornata: «Siamo felici di collaborare perché significa davvero fare qualcosa di concreto».

Nizza Monferrato, dal canto suo, ha saputo lo scorso anno dimostrarsi una “piazza” molto ricettiva: l’associazione concluse la giornata, nel 2018, con ben 77 nuovi iscritti al registro. La procedura anche quest’anno sarà molto semplice, come anticipa la presidente Alessandra Ferraris: «Sarà possibile farsi “tipizzare” sul posto, con un semplice prelievo di sangue, per il quale non è indispensabile essere a digiuno. Si verrà inseriti nel Registro Italiano dei Donatori di Midollo Osseo, consultato per corrispondenze nel caso ci si ritrovasse a essere donatori compatibili». Possono registrarsi tutte le persone in buona salute tra i 18 e i 35 anni, di peso superiore ai 50 kg. Chi avesse fretta può prenotare in anticipo il proprio turno registrandosi on line.

L’esperienza della presidente ADMO

È la stessa presidente, già donatrice, a rassicurare sulla sicurezza dell’operazione di prelievo di midollo osseo, in caso di compatibilità: «Per quanto mi riguarda posso dire che fu una passeggiata, nonostante avessi partorito poco tempo prima. Il destinatario è anonimo, ma le scrissi una lettera che so le è stata recapitata». Mentre verso le 11 la giornata prevede un omaggio sia ai donatori fuoriusciti dal registro, per limiti di età, che a coloro che nel territorio di Valle Belbo e Bormida hanno effettivamente messo in pratica la donazione.

Oltre alla Presidente si tratta dal 2000 ad oggi di Mauro Stroppiana, Elena Bianco, Ignazio Giovine, Daniele Zaccone, Nicola Poggio ed Elena Faccio. Alessandra Ferraris chiarisce inoltre, con ironia, come abbia sollecitato a tutti i soci che usciranno dal registro, per raggiunti 55 anni, di portare un nuovo iscritto durante la stessa giornata: «Ci sembra sia giusto portare la testimonianza di un’esperienza che cambia davvero la vita». Nella stessa giornata saranno presenti inoltre i rappresentanti di un’altra onlus legata alla salute, l’AIDO, Associazione Italiana Donatori di Organi. La Presidente conclude ringraziando l’amministrazione nicese per la collaborazione e il patrocinio all’iniziativa: «A Nizza Monferrato abbiamo trovato una grande disponibilità a collaborare».

La giornata è inoltre in collaborazione con i Clown di “L’Arte del sorriso” di Asti e la Croce Verde nicese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente