La Nuova Provincia > Senza categoria > Banca Mondiale/ Ecco città promosse e bocciate sul fare impresa
Senza categoriaAsti -

Banca Mondiale/ Ecco città promosse e bocciate sul fare impresa

Banca Mondiale/ Ecco città promosse e bocciate sul fare impresa
Campobasso maglia nera su avvio attività, Bari su dispute


Roma, 14 nov. (TMNews)
– A Bologna è relativamente più facile ottenere permessi edilizi, mentre a Catanzaro o Padova è facile avviare una attività di impresa; e ancora a Torino è più semplice risolvere una disputa commerciale, mentre Genova spicca sull’efficienza dell’attività portuale e buone performance si registrano anche a Catania. Queste le città parzialmente “promosse” dalla Banca Mondiale nel suo rapporto Doing Business in Italia 2013, che tuttavia avverte come nessuna città eccella in tutti gli indicatori.

E nel confronto che la World Bank ha fatto tra 13 città, a fronte delle “promosse” su alcune voci esaminate, ci sono anche quelle che, all’opposto, ottengono basse votazioni. Roma ad esempio, che pure non fa malissimo sulla risoluzione delle dispute commerciali, si piazza ultima nella voce “facilità di trasferimento di proprietà immobiliare”, dove il voto migliore lo ottiene invece Bologna.

Campobasso è la maglia nera, secondo lo studio, nella voce “Facilità di avvio di impresa”, dove prima è Catanzaro. Potenza e Palermo sono le città dove è più difficile ottenere permessi edilizi, mentre accanto a Roma sulle difficoltà di trasferimenti di proprietà imobiliari compare Padova. Infine il voto più basso sulla “Facilità di risolvere le dipute giudiziarie” lo ottiene Bari, mentre al primo posto si piazza Torino.

Articolo precedente
Articolo precedente