La Nuova Provincia > Cronaca > Terremoto tra Neive e Coazzolo, nessun danno a persone e cose
Cronaca, Senza categoria Canelli e sud -

Terremoto tra Neive e Coazzolo, nessun danno a persone e cose

L'epicentro registrato a Neive. Nessuna chiamata di intervento dal Canellese

La scossa avvertita stamattina alle 6,22

Attimi di paura, stamattina, per una scossa di terremoto di magnitudo 3,1 della scala Richter avvertita tra cuneese e astigiano. Il sisma, secondo quanto riferito dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha avuto come epicentro il comune di Neive (Cuneo).

Epicentro a 12 chilometri di profondità

Alle 6,22 il movimento tellurico, con un epicentro misurato a 12 chilometri di profondità, ha preso alla sprovvista migliaia di persone, soprattutto coloro che abitano i piani alti dei palazzi, alcuni svegliandoli nel sonno. La scossa si è diramata anche nell’albese, verso Barbaresco.

In provincia di Asti il centro di Coazzolo è il paese che più di altri ha sentito la terra tremare. Molte le segnalazioni sui social che si sono rincorse, dove traspariva la preoccupazione poi scemata.

Sisma anche nell’Alessandrino

Terremoto anche nell’Alessandrino, nella zona di Borghetto Borbera. La scossa è stata registrata dalla sala sismica dell’Ingv di Roma alle 8,59. La sua intensità è minore di quella sciamata nel cuneese, pari a 2,6 gradi.

Entrambe le scosse non hanno provocato danni a persone e cose.

La Valle Belbo è stata risparmiata. Come confermano dal distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari e dalla Protezione Civile di Canelli non vi sono state segnalazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente