astinfermieri
Benessere

“Astinfermieri”, nei giorni dell’emergenza accanto ai pazienti che restano a casa

Prelievi ematici, medicazioni, terapie endovenosa, intramuscolare e sottocutanea anche per le tante persone che erano abituate a recarsi in ospedale e ora restano a casa

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Studio di infermieri in corso Torino, ad Asti

Nel complesso momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo anche “Astinfermieri”, lo studio di infermieri di corso Torino, ad Asti, è impegnato a fornire assistenza a chi ha necessità, occupandosi di chi non si reca più in ospedale per motivi precauzionali.
«È un periodo delicatissimo per la professione infermieristica. Da ormai quattro anni lo studio “Astinfermieri” svolge la propria professione erogando assistenza sul territorio volendo far conoscere l’infermiere di famiglia oltre all’ambito ospedaliero. Oggi, mentre buona parte dei colleghi infermieri è impegnata a combattere il virus in prima linea negli ospedali, noi abbiamo deciso di contribuire a modo nostro erogando le prestazioni infermieristiche ed intervenendo su quella grossa fetta di popolazione abituata da sempre a recarsi in ospedale ma che ora è impossibilitata per i motivi che conosciamo: si tratta in modo particolare, ad esempio, di pazienti oncologici, diabetici, cardiopatici, persone in terapia tao – spiega lo studio astigiano – Anche noi, a modo nostro, siamo vicini ai colleghi e soprattutto siamo vicini alla cittadinanza, come lo siamo sempre stati in questi anni di attività».

Anche da parte di Daniele, Davide e tutti gli infermieri associati dello studio di corso Torino giunge l’invito a rimanere a casa in questi giorni così difficili: «Vi esortiamo a stare a casa e ci rendiamo disponibili anche solo per fornire un’informazione utile. Tutte le prestazioni infermieristiche, tra cui prelievi ematici, medicazioni, gestione cvc, tp endovenosa, intramuscolare e sottocutanea, vengono svolte nel rispetto delle normative vigenti. “Astinfermieri” non vi lascia soli, ma restate a casa, uscite solo per necessità».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail