Wine cocktail per un’estate freschissima 3 ricette alla frutta da provare 2
Food
Bevande

Wine cocktail per un’estate freschissima: 3 ricette alla frutta da provare

Vediamo come preparare in casa qualche esempio di questi drink

Wine cocktail per un’estate freschissima: 3 ricette alla frutta da provare

Per chi ama il vino e i cocktail esiste una soluzione che permette di non rinunciare a nessuno dei due prodotti: si tratta dei wine cocktail, bevande grazie alle quali si può gustare il vino in un modo diverso e originale. Vediamo come preparare in casa qualche esempio di questi drink.

Vino bianco, anguria e lime

I cocktail a base di vino bianco sono particolarmente indicati per la stagione estiva e, in questo senso, la frutta di stagione come l’anguria e il lime vi si sposano perfettamente. 

Quest’ultimo, in particolare, è un frutto piuttosto sottovalutato per l’uso quotidiano, ma che in realtà ha un grande potenziale sia per la realizzazione dei drink che per delle ricette sfiziose; inoltre è anche ricco di preziose proprietà, come spiegato nella guida dedicata ai lime dei Fratelli Orsero, ad esempio, che mostra i vari usi e benefici di questo freschissimo agrume.

Tornando al wine cocktail in questione, per realizzarlo bisogna pestare quattro pezzi di lime con due cucchiaini di zucchero di canna, qualche foglia di basilico e tre cubetti di anguria in un bicchiere basso, per poi aggiungere ghiaccio tritato fino a riempire il bicchiere e infine 5 cl di vino bianco freddo.

Vino bianco, mango e menta

Anche in questo caso si tratta di un wine cocktail che unisce in maniera egregia il gusto del vino bianco con la dolcezza della frutta estiva, arricchito però ancora di più dalla freschezza della menta. 

La realizzazione è davvero molto simile alla procedura descritta in precedenza per il cocktail a base di vino bianco, anguria e lime: bisogna infatti prima di tutto pestare sul fondo di un bicchiere basso quattro pezzi di lime, tre foglie di menta fresca e cinque o sei pezzi di mango, per poi riempire fino all’orlo con il ghiaccio tritato e versare 5 cl di vino bianco. 

A piacimento si può anche aggiungere una spruzzata di soda e un po’ di melone frullato in purea, per decorare infine il tutto con qualche foglia di menta intera.

Sangria

Forse uno dei più classici drink a base di vino, la sangria ha origini spagnole e a differenza dei due cocktail descritti in precedenza è realizzata con una base di vino rosso, quantomeno nella sua versione più classica. 

Ecco come preparare questa deliziosa bevanda per quattro persone: prima di tutto bisogna lavare, sbucciare e tagliare a pezzetti una pesca, per poi inserirla in una ciotola capiente in cui bisognerà versare anche 30 cl di vino rosso, 10 cl di prosecco e il succo ottenuto da metà limone e da metà arancia.

Mescolare poi il tutto aggiungendo della noce moscata, chiodi di garofano, vaniglia e foglioline di menta e infine coprire la ciotola con una pellicola e lasciarla in frigo per qualche ora. A questo punto la sangria è pronta per essere servita, basterà aggiungere qualche cubetto di ghiaccio sul momento.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail