pexels-photo-1796706
I consigli di
Formazione

5 errori da non commettere quando si sceglie un corso di inglese

Sempre più persone si iscrivono di spontanea volontà ad un corso di inglese a loro spese, anche senza essere obbligati per questioni lavorative o scolastiche

Ormai è risaputo da tutti, sia giovani che adulti: se non sai l’inglese, difficilmente andrai da qualche parte. Proprio per questo negli ultimi anni sempre più persone si iscrivono di spontanea volontà ad un corso di inglese a loro spese, anche senza essere obbligati per questioni lavorative o scolastiche. 

Un momento fondamentale che precede l’apprendimento o il miglioramento del proprio inglese è sicuramente la scelta della scuola o dell’ente che eroga il corso a cui vogliamo iscriverci. Questa scelta, infatti, deve essere ben ponderata, quindi pensateci non due ma tre volte prima di optare per una determinata scuola.

Che il vostro inglese sia già rodato o meno, è comunque possibile commettere alcuni errori che sarebbero davvero da evitare perché potrebbero rovinarvi l’esperienza di apprendimento e risultare in una spesa di soldi totalmente inutile. Per aiutarvi, nelle prossime righe vi spieghiamo quali sono i 5 errori da non fare assolutamente quando scegliete una scuola prima, e un corso dopo, di inglese.

Non valutare attentamente la scuola

Può sembrare banale, ma prima di scegliere la scuola in cui frequentare il corso di inglese, è essenziale fare una ricerca di tutte quelle presenti nelle vicinanze, in modo da avere una scelta sempre più ampia. Ogni scuola, infatti, si distingue per l’approccio e il metodo di insegnamento adottato dagli insegnati che terranno i corsi. 

Uno dei metodi più validi per imparare l’inglese è risaputo essere il metodo naturale, che si focalizza sul prendere confidenza con i suoni e la pronuncia della lingua, e solo successivamente introduce gli aspetti grammaticali e sintattici dell’inglese. Se volete scoprire di più su questo metodo, visitate https://www.wallstreet.it/scuola-inglese/torino, in cui gli insegnanti all’inizio preferiscono che gli studenti acquisiscano la giusta scioltezza nel parlato, piuttosto che imparare le regole di grammatica senza saper poi comunicare. 

Non controllare il CV degli insegnanti

Proprio così, finalmente avete la possibilità di scegliere da chi imparare, in modo da non pagare un corso di inglese per poi finire nella classe con l’insegnante peggiore che potesse capitarvi. 

Tra i vari fattori da considerare nel curriculum del vostro papabile insegnante di inglese, considerate i seguenti:

  • Deve essere madrelingua: è il minimo indispensabile per poter apprendere la pronuncia corretta e ridurre significativamente il rischio di imparare espressioni sbagliate. Imparando da un madrelingua poi, sicuramente verrete a conoscenza di piccole chicche di cultura, oltre a mettere nel vostro bagaglio linguistico vari slang molto usati nella vita di tutti i giorni dagli inglesi;
  • La continuità: una red flag (per restare in tema), cioè un allarme, nel curriculum di un insegnante, è sicuramente la discontinuità. Se per tutta la sua carriera ha cambiato tantissime volte posto di lavoro e in ciascuno di questi ha insegnato per massimo un anno, non è un buon segno;
  • L’esperienza: tendenzialmente, più ha esperienza, più saprà quali sono gli errori più commessi e vi saprà suggerire un modo per migliorare in caso di difficoltà.

Non considerare le caratteristiche del corso

Come avrete scoperto anche durante gli anni di studio, ci sono metodi di fare lezione e valutare le competenze che si addicono maggiormente alla vostra personalità ed esigenze, mentre altri meno.

 Ad esempio, non è raro vergognarsi di parlare in pubblico, soprattutto se non ci si sente sicuri delle nostre competenze. In questo caso, potreste valutare di scegliere un corso one-to-one che consiste in lezioni individuali per prendere confidenza in tutta tranquillità, ma anche per essere seguiti di più rispetto ad una serie di lezioni in un gruppo troppo numeroso.  

Non considerare la comodità

A meno che non viviate in un paesino di campagna lontano centinaia di chilometri dai centri abitati più grossi, allora potete tranquillamente scegliere una scuola che sia comoda per voi. 

Considerando il mezzo con cui la raggiungerete e il vostro punto di partenza (l’ufficio o casa vostra), la scuola in cui frequenterete il corso di inglese dovrà essere il più comodo possibile, altrimenti rischierete di mollare dopo poco perché è più la fatica che la resa. 

Non controllare le recensioni

È vero che a volte le recensioni che si trovano su internet possono essere falsate, ma è sempre un buon modo per avere comunque un parere sui corsi di una determinata scuola. 

Se proprio non vi fidate, allora chiedete a vari conoscenti e affidatevi al passaparola in base alle loro esperienze, considerando che comunque potreste avere esigenze diverse dalle loro. 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail