fotografo-matrimonio-padova
I consigli di
Prepararsi alle nozze

Fotografo matrimonio Padova: location per il rito civile perfette per incorniciare il sì

Matteo Braghetta ama la città in ogni sua più piccola sfaccettatura e ne sa cogliere l’essenza.

Un fotografo matrimonio Padova sa di trovarsi al cospetto di una città che ha dei messaggi da trasmettere e li intreccia alla storia d’amore che sta per confermarsi. Il rito civile è un evento che pareggia quello religioso per la sua trasmissione di significato perché esalta di fondo il sentimento.

Cercare un fotografo a Padova per un matrimonio quindi non è un problema se ci rivolgiamo a un professionista del settore come Matteo Braghetta che ama la città in ogni sua più piccola sfaccettatura e ne sa cogliere l’essenza. In questo modo potrà abbinare le emozioni dell’evento alla storicità del luogo, creando un connubio ficcante e suggestivo.

Matteo pone la medesima attenzione al racconto delle sensazioni e dei gesti naturali e al tessuto sociale in cui il matrimonio si svolge per realizzare un reportage della storia d’amore veritiera e stimolante. Cattura le emozioni per cristallizzarle e renderle ancora più vivide nel contesto prescelto affinché, anche a distanza di anni, si possano riprovare le stesse sfumature di sentimenti. 

Fotografo matrimonio Padova: come si svolge il rito civile?

Il rito civile si svolge nel proprio Comune di residenza – e questo il fotografo matrimonio Padova lo sa bene – oppure in una location del tutto estranea al contesto politico e amministrativo comunale. Può essere officiato dal Sindaco o da una persona incaricata a svolgere la funzione dopo che si sono espletate tutte le formalità giuridiche e pratiche. Gli spazi esterni al Comune devono però essere riconosciuti legalmente per avere una validità giuridica.

Le formalità riguardano in modo particolare le pubblicazioni, le quali devono essere firmate bilateralmente e affisse nei comuni di residenza dei coniugi. Il tempo di affissione è di 8 giorni a cui se ne aggiungono altri 3 per eventuali opposizioni. Trascorso il periodo temporale il rito civile può essere celebrato e non può superare i 180 giorni dalla fine delle pubblicazioni.Se ciò dovesse accadere si dovrà ripetere l’iter.

L’ufficiale di Stato Civile, in veste di sindaco o di persona incaricata legalmente a officiare il rito, dovrà leggere gli articoli del Codice Civile che descrivono gli obblighi e i doveri dei coniugi e far firmare l’atto di matrimonio. Il documento sarà poi conservato negli uffici di Stato Civile presso i registri.

Perché scegliere Padova come location per un rito civile

Padova è una città antica, la quale si è evoluta sull’acqua grazie alla connessione fluviale con la città di Venezia. I nobili veneziani attraversavano il Brenta dove avevano le loro ville e le loro barchesse, per poi attraversare il Piovego e fermarsi in città. Oggi la sua immagine fluviale è stata cancellata a seguito di lavori edilizi che l’hanno completamente trasformata.

Qui sono giunti i più grandi pittori, come Giotto, che hanno lasciato un ricordo tangibile del loro passaggio come ne dà un classico esempio la Cappella degli Scrovegni. Si fermarono due famosi viaggiatori: Goethe per venerare la palma conservata ancora oggi all’interno dell’Orto Botanico e Sant’Antonio le cui reliquie dimorano in eterno nella città e, nello specifico, nella Basilica a lui dedicata.

Ma Padova è stata anche una platea culturale di notevole importanza, supportata dalla presenza dell’Università, presieduta in ambito accademico anche da Galileo Galilei e dal punto ricreativo della città, rappresentato dal Caffè Pedrocchi. Un luogo di fermentazione intellettuale a base di Spritz e cicchetti. 

Una città, quella di Padova, che ha attraversato i periodi storici evolvendosi e reinventandosi costantemente. Una cornice perfetta per il fotografo matrimonio Padova che rappresenta in maniera precisa il matrimonio: un incontro di sguardi che nel tempo si evolve in sentimento pronto ad adattarsi e modificarsi alle varie fasi della vita, senza mai perdere di vista il valore che l’ha reso così prezioso.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo