Asti Calcio, Esordienti 2001 sul podio
Sport

Asti Calcio, Esordienti 2001 sul podio

Domenica 30 dicembre gli Esordienti 2001 hanno concluso con un eccellente terzo posto il torneo “IX Memorial Giuseppe Corbo” a Mirafiori (TO). Il torneo vedeva ai nastri di partenza sedici

Domenica 30 dicembre gli Esordienti 2001 hanno concluso con un eccellente terzo posto il torneo “IX Memorial Giuseppe Corbo” a Mirafiori (TO). Il torneo vedeva ai nastri di partenza sedici squadre, tra le quali compagini prestigiose quali ad esempio il Cuneo, il Chisola, il Lascaris e il Lucento.

La prima parte del torneo prevedeva la divisione delle squadre in quattro gironi e i galletti cominciavano male perdevano la prima partita per 1 a 0 contro il Pertusa Biglieri per uno sfortunato autogol di Del Bianco, per poi riprendersi vincendo contro i Tetti Francesi Rivalta per 1 a 0 (gol di Masoello) e per 2 a 0 contro il Lucento (gol di Masoello e Del Bianco). Con questi risultati l’Asti accedeva ai triangolari di semifinale e domenica mattina giocava contro il Chisola perdendo per due a zero (con un rigore sbagliato da Del Bianco sull’uno a zero) e vincendo con la squadra di casa del Mirafiori (fino a questo momento ancora imbattuta) per uno a zero (gol di Masoello).

Nel pomeriggio i galletti disputavano la finale per il terzo – quarto posto contro la forte formazione del Cenisia e i ragazzi, con un’ottima prestazione, riuscivano a vincere per uno a zero con un gol di Macaione. Il torneo è stato vinto dal Chisola ai rigori contro il Cuneo. Grande soddisfazione c’è stata durante la premiazione perché la squadra biancorossa è stata menzionata come la più corretta e meritevole del torneo. Da segnalare l’ottima prestazione di gioco dell’intera squadra, per tutte le partite disputate. I galletti sono scesi in campo con: Gallina, Bernardi, Roshi, Riso, Del Bianco, Giuliani, Preda, Reviglio, Masoello, Macaione, Cuniberti, Meli, Morando, Simone, Karaja, Margaglia e Morello.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo