LACATUS
Sport
Rugby

Alex Lacatus, istituzione del Monferrato, saluta il Club

Dopo tredici anni di successi il suo non può che essere un semplice arrivederci
Quando si vivono così tante emozioni assieme non può esssere che un semplice arrivederci, in attesa di ritrovarsi di fronte a una palla ovale. Il Monferrato Rugby saluta uno dei suoi “figli prediletti”, Alex Lacatus, che lascia l’Italia per motivi di lavoro. Alex è arrivato ad Asti nel 2009 per affrontare la prima stagione di serie A che il Club si apprestava a disputare. E’ rimasto con i leoni ben 13 anni, svolgendo un lavoro eccellente sia da atleta che da allenatore e, l’ultimo anno, da responsabile dell’intero settore Minirugby del Club. La serietà, la competenza e la passione sono gli elementi cardini che fanno di Lacatus un profilo di alto livello per il Rugby.
Di seguito le tappe della sua carriera astigiana:
2009-2010: arriva ad Asti dal Firenze Rugby per affrontare la prima stagione in serie A del Club ed inizia subito ad allenare l’under 14;
2010-2011: allena l’under 14 e l’under 18, con la quale raggiunge la semifinale della Coppa delle Alpi per il titolo di campione del Nord Ovest di Italia;
2011-2012: allena l’under 12 e l’under 16 e consegue il corso di allenatore di 3 livello FIR;
2012- 2013: allena l’under 12, l’under 14 e l’under 16;
2013 -2016: allena l’under 12 e la under 16;
2016-2017: allena l’under 14 e l’under 16 con la quale vince la coppa interregionale contro Genova ;
2016-2017: allena l’under 14 ;
2017 – 2018 : allena l’under 14 e l’under 10;
2018-2019 : allena l’under 14 e l’under 10;
2019-2020 : allena l’under 14 e l’under 10;
2020- 2021 : allena l’under 17 e l’under 10;
2021 – 2022: responsabile propaganda
“Durane il suo percorso di allenatore 2 ragazzi guidati da lui sono stati selezionati per la nazionale under 17, Luca Spertino e Davide Bastita, ed altri 6 sono stati selezionati per far parte dell’accademia zonale della Fir di Torino. Lungo i suoi 13 anni di permanenza con il Monferrato, Alex Lacatus ha svolto un lavoro inestimabile per il Club, formando tantissimi giocatori che, arrivati bambini, sono diventati prima ragazzi e poi adulti. E per questo gli saremo grati per sempre! A presto campione, e grazie per tutte le emozioni vissute assieme!”. Queste le parole del sodalizio presieduto da Enzo Carafa.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo