Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/asti-calcio-obiettivo-riscattobrcontro-il-sancolombano-56e68e3adfb1e1-nkijejbio1mehtakx2rujysy2ezskjftrx3zlppg20.jpg" title="Asti Calcio, obiettivo riscatto
contro il Sancolombano" alt="Asti Calcio, obiettivo riscattocontro il Sancolombano" loading="lazy" />
Sport

Asti Calcio, obiettivo riscatto
contro il Sancolombano

Obiettivo riscatto in casa biancorossa. L'Asti, reduce da una prova incolore contro un Sestri Levante che ha confermato di essere una delle formazioni meglio attrezzate in chiave salto di

Obiettivo riscatto in casa biancorossa. L'Asti, reduce da una prova incolore contro un Sestri Levante che ha confermato di essere una delle formazioni meglio attrezzate in chiave salto di categoria, cerca punti pesanti tra le mura amiche del "Censin Bosia" affrontando il Sancolombano domenica alle 14,30.

L'avversario domenicale
Il Sancolombano punta solitamente sul 4-5-1, con portiere senior (Ghizzinardi) e retroguardia che poggia su due centrali esperti e due terzini under. Mediana ricca di corsa e non molto qualitativa, visto che l'unico regista puro è Bianchi, nelle ultime settimane costantemente frenato da piccoli guai fisici. A fare da diga è Scietti, classe 1986 con una storia tutta da raccontare. Il mediano, infatti, sta svolgendo il dottorato a Siena, dove vive durante l'arco della settimana e si allena con una squadra locale, per poi raggiungere i compagni al sabato e scendere in campo in campionato. Mister Tassi punta forte su due esterni molto larghi che, in fase di possesso, si stabilizzano sul fronte d'attacco: il più pericoloso è senza dubbio il 1991 Odi, reduce da una prima stagione in D caratterizzata da ben 9 reti all'attivo. Il reparto avanzato conta sui due uomini di maggior esperienza, "Ciccio" Guerrisi, giramondo del gol classe 1979, e "Flash" Lopreiano, prima punta del 1978 che vanta anche esperienze in B con la maglia della Triestina.

Situazione in casa Asti
I galletti arrivano all'appuntamento dopo la sconfitta 2-0 a Lavagna contro il Sestri e dovranno fare a meno di Ciolli, appiedato dal giudice sportivo. Al suo posto rientrerà tra i titolari Matteo Mariani, che verrà affiancato da Anderson. Probabile riconferma di buona parte della formazione sconfitta in Liguria da metà campo in su. L'obiettivo biancorosso è trovare ulteriore continuità di risultati: «E' un campionato ancora più equilibrato di quello dello scorso anno – dichiara l'ala Mattia Rolando -. A mio avviso la squadra è cresciuta, siamo un ottimo gruppo, sarà indispensabile per arrivare bene a fine torneo avere la giusta mentalità, due successi consecutivi ti possono elevare nelle zone promozione, due ko possono metterti in difficoltà in chiave salvezza». Sulla gara domenicale Mattia ha le idee chiare: «In stagione abbiamo dimostrato di essere molto affidabili tra le mura amiche, in trasferta, eccetto col Vallée d'Aoste, abbiamo faticato. Col Sancolombano dobbiamo conquistare i tre punti. Questa rosa può giocarsela contro chiunque, se devo citare le squadre che sinora mi hanno impressionato maggiormente dico Sestri Levante e Caronnese», la chiosa dell'esterno.

Recuperi infrasettimanali
Si sono svolti mercoledì i tre incontri di recupero valevoli per la settima giornata del campionato di serie D (girone A). Questi i risultati: Borgomanero-Sestri Levante 0-3; Lavagnese-Sancolombano 1-0; OltrepoVoghera-RapalloBogliasco 2-1.
Ecco la classifica aggiornata: Caronnese, Lavagnese e Sestri Levante punti 18; Pro Settimo & Eureka e Sporting Bellinzago 16; OltrepoVoghera e Vado 14; Bra e Cuneo 13; Acqui e Asti 11; Borgosesia, Chieri e Novese 10; Argentina Arma 9; Derthona 8; Sancolombano 7; RapalloBogliasco 6; Borgomanero 4; Vallée d'Aoste 0.

Davide Chicarella

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale