Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/asti-chieri-anticipo-di-lussobrper-la-coppa-italia-56e688de6215e1-nkikr2phl22g0wsehk3at7uudpr51v4u45vmr3qkqw.jpg" title="Asti – Chieri, anticipo di lusso
per la Coppa Italia" alt="Asti - Chieri, anticipo di lussoper la Coppa Italia" loading="lazy" />
Sport

Asti – Chieri, anticipo di lusso
per la Coppa Italia

Anticipo di lusso, e location a sorpresa, per l'esordio ufficiale dell'Asti in serie D. La formazione di Nicola Ascoli affronterà oggi alle 16 allo stadio "Censin Bosia", il Chieri

Anticipo di lusso, e location a sorpresa, per l'esordio ufficiale dell'Asti in serie D. La formazione di Nicola Ascoli affronterà oggi alle 16 allo stadio "Censin Bosia", il Chieri nel match di Coppa Italia: la sfida era inizialmente prevista in terra torinese, ma, su richiesta dell'undici allenato da Zichella, si è deciso lo spostamento del campo di gioco. I biancorossi giungono all'appuntamento con interessanti novità: negli scorsi giorni sono arrivati in rosa il centrocampista colombiano Juan Pablo Merito, reduce da tanti anni in Lega Pro a Latina e Catanzaro, e i giovani classe 1995 Giuseppe Picone, terzino destro astigiano doc di proprietà dell'Alessandria, e Federico Sorato, classe 1995.

Il dg Lillo Di Franco, tuttavia, non si è fermato qui: in prestito dal Genoa è arrivato l'under del 1996 di origine albanese Anderson Abrazhda, esterno alto che ha destato buona impressione. Resta ancora da definire un ultimo, importante acquisto, quello del centravanti. La società è al lavoro per consegnare nelle prossime ore un "panzer" di talento e forza fisica allo staff. Il tecnico dei galletti Nicola Ascoli, dopo l'addio di Lewandowski, attualmente svincolato, ha variato l'assetto biancorosso, abbandonando l'idea del 3-5-2 e puntando prevalentemente sul 4-4-2.

L'Asti oggi potrebbe pertanto giocare con Serena in porta, difesa a quattro formata da Picone, Ciolli, Mariani ed El Harti, centrocampo con Abrazhda, Campanaro, Merito e Audino, attacco affidato a Lo Bosco e Rolando. Gli ospiti del Chieri, invece, hanno variato alcuni uomini rispetto al recente passato, dando l'addio a Montante e inserendo in mediana l'esperienza di Grauso, ex professionista. Sarà un test importante per valutare le ambizioni di entrambe le formazioni in vista dell'inizio del torneo, fissato per domenica prossima: l'Asti, alle 15, se la vedrà con la Caronnese al "Bosia".

Davide Chicarella

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale