Asti-Verbania, un solo imperativoVincere con l'infermeria piena
Sport

Asti-Verbania, un solo imperativo
Vincere con l'infermeria piena

Domenica, alle 15, sfida-salvezza per i galletti. Il Verbania giocherà ad Asti per la quinta volta negli ultimi 44 anni. Attualmente a metà classifica con sei punti di vantaggio nei confronti dei

Domenica, alle 15, sfida-salvezza per i galletti. Il Verbania giocherà ad Asti per la quinta volta negli ultimi 44 anni. Attualmente a metà classifica con sei punti di vantaggio nei confronti dei galletti, l’undici del Lago Maggiore non è ancora salvo matematicamente dopo la sconfitta interna (1-2) subita domenica scorsa ad opera del Sestri Levante di mister Fabio Fossati, e domenica il pubblico del “Censin Bosia” vedrà di fronte due squadre fermamente intenzionate a conquistare l’intera posta.

Nel periodo da noi tenuto in considerazione, il primo confronto in terra astigiana risale al 12 gennaio 1969. Nell’allora campionato di serie C, fu l’Astimacobi del presidente Bruno Cavallo ad aggiudicarsi l’incontro per 2-0. In vantaggio nel primo tempo con un rigore (fallo su Mantovani) trasformato da Pandolfi, i granata locali raddoppiarono all’inizio della ripresa grazie a una rete dell’indimenticabile Vannicola, in gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Venturello.

La seconda sfida tra Asti e Verbania ebbe luogo 26 anni dopo, esattamente il 5 marzo 1995. Quella partita vide i biancocerchiati ospiti imporsi di misura (1-0) con un gol realizzato da Livorno a quattro minuti dal riposo. Malgrado quel passo falso, i galletti riuscirono a classificarsi secondi nel girone A di Eccellenza alle spalle del Derthona e a salire poi in serie D dopo gli spareggi con Fossanese e Russi.

Successo dei biancorossi astigiani, invece, il 10 ottobre 2004: 3-0 in Eccellenza grazie alla rete di Ferraris e alla doppietta firmata dal bomber biancorosso dell’epoca, vale a dire Fabio Pavani. Il 12 marzo 2006, sempre nella massima categoria a livello regionale, l’Asti superò il Verbania per 2-1 con reti, nel secondo tempo, di De Paola e Manasiev. Il gol del momentaneo pareggio biancocerchiato venne messo a segno da Lanni Cappelli al 74’.

Notizie pre-gara: mister Pasquali ritroverà il centrocampista Rovrena dopo la squalifica. E’ invece in dubbio l’attaccante Perrone.

Gianni Truffa

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale