La Nuova Provincia > Sport > Bovino: “Spazi all’aperto per attività sportive”
Sport Asti -

Bovino: “Spazi all’aperto per attività sportive”

Incontro con i sodalizi: "Un’occasione di confronto tra le molte realtà cittadine, siamo molto felici di aver accolto oltre cinquanta società e aver appurato la voglia di collaborare"

Bovino: “Spazi all’aperto per attività sportive”

Un incontro costruttivo, per gettare le basi della ripresa. L’incubo Covid-19 ha messo in ginocchio una infinità di persone e attività, comprese quelle sportive. Riprende lentamente una quotidianità, o per lo meno un surrogato della stessa, tra restrizioni e ferree regole da rispettare, ma speriamo di intravvedere presto luci in fondo al tunnel, ancora ricco di dubbi e preoccupazioni legato al nuovo DPCM.

«Dubbi non da poco», afferma l’assessore allo sport Mario Bovino, che nei giorni scorsi, con in testa il Sindaco Maurizio Rasero, ha organizzato un incontro con i sodalizi sportivi locali. «Un’occasione di confronto tra le molte realtà cittadine, siamo molto felici di aver accolto oltre cinquanta società e aver appurato la voglia di collaborare. Credo che l’unione e l’unità di intenti siano fondamentali per una ripresa il più possibile efficace, grazie allo spirito di collaborazione sono convinto che riusciremo a fare buone cose». «Da parte nostra – prosegue l’assessore – abbiamo pensato, in accordo con le varie società, di mettere loro a disposizione strutture comunali all’aperto. Penso a esempio alla zona di via Gerbi, ma anche a impianti comunali che sono gestiti da privati o società, come lo stadio. Il “Censin Bosia” offre ampi spazi che potrebbero venire utilizzati. Tutto dipenderà da come poterlo fare, perché per ora le restrizioni sono molte. Ci stiamo avvicinando al periodo estivo, dove le palestre raramente vengono utilizzate, gli spazi aperti, mantenendo fede a quelle che saranno le regole da rispettare, potrebbero ospitare allenamenti di vario genere, balli o altri esercizi specifici. In generale, comunque, sono molto soddisfatto dello spirito di collaborazione che anima le molte realtà sportive cittadine».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente